Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Conclusioni sulla qualità

Pagina 15: Conclusioni sulla qualità
Massive ha finalmente pubblicato il suo nuovo AquaMark 3, un benchmark molto promettente. Una piccola anticipazione? I driver di NVIDIA hanno qualche problema. Leggete l'articolo per saperne di più.

Conclusioni
sulla qualità

E’ davvero incredibile come i bug in questione siano riusciti
a rimanere nei driver nVIDIA. Questo perché sia AM3 che Aquanox 2 erano disponibili
da tempo: non possiamo onestamente credere che i laboratori nVIDIA non si siano
accorti di nulla.

Dopo le discussioni sul 3DMark 2003, i problemi di qualità
dei filtri in UT2003 e le dichiarazioni di Valve quest’ultima settimana, nVIDIA
dovrà rendere conto delle ottimizzazioni introdotte nei suoi ultimi driver,
spesso risultanti in una inferiore qualità dell’immagine.

I test del gioco Aquanox 2 mostrano chiaramente che le luci
mancanti non sono intenzionali e che nVIDIA non aveva intenzione di aumentare
le performance evitando il rendering di oggetti complessi. nVIDIA da parte
sua ha ammesso di aver trovato un paio di problemi nei driver: la versione
50 del Detonator sarà presto disponibile, speriamo risolva tutti i problemi
qui riscontrati.

Come i bug siano potuti restare ben presenti e visibili è tuttora un mistero,
dobbiamo forse abituarci a temere queste ottimizzazioni? Non crediamo sia questa
la "velocità in più" alla quale molti gamer aspirano.

Anche la bassa qualità del filtro anisotropico sembra essere un bug e non essere
intenzionale, ma anche se forziamo l’opzione di rendering dal pannello di controllo
della scheda, i risultati non sono quelli sperati. Crediamo nVIDIA abbia diminuito
la qualità intenzionalmente per raggiungere frame rate più elevate.

In conclusione, non possiamo stimare con precisione quanto le luci e le ombre
mancanti influenzino il risultato dei benchmark di AM3. Sicuramente non processare
oggetti complessi non si traduce in punteggi inferiori: ogni risultato ottenuto
con i driver v45.23 e v51.75 dovrebbe essere considerato preliminare.

Pagina 15: Conclusioni sulla qualità

Indice