e-Gov

Cook: la App Economy crea posti di lavoro rapidamente

Approfittando della presenza di Tim Cook all'apertura dell'anno accademico dell'Università Bocconi di Milano, Paolo Ottolina del Corriere della Sera l'ha intervistato in esclusiva. Oltre a temi come la privacy e la discriminazione, che il numero uno di Apple aveva già trattato nel suo intervento pubblico di ieri, nell'intervista Cook ha toccato un argomento molto caldo per l'Italia: l'occupazione.

Tim Cook

Tirando un po' l'acqua al suo mulino Cook ha messo l'accento sul fatto che la "App Economy" come la definisce, crea posti di lavoro rapidamente, che la creazione di app grazie all'App Store è accessibile a tutti e che la trasformazione del mondo del lavoro così come lo conoscevamo non comporta la perdita di posti, ma la sostituzione di "figure professionali che spariscono con altre che nascono".

"L'importante è che aziende e governi preparino le persone a questo nuovo mondo" e che "il tuo atteggiamento mentale sia di apertura".

Cook ha infine confermato l'apertura dell'Apple Store in centro a Milano, che "avrà un design incredibile" e "sarà un simbolo di apprezzamento verso la vostra cultura", oltre che un grande negozio in cui "assumeremo molte persone".