Tom's Hardware Italia
Realtà virtuale

Cos’è Facebook Horizon ?

Facebook Horizon è un mondo virtuale dove le persone potranno incontrarsi, socializzare, e assieme costruire il mondo virtuale.

Presentato durante l’Oculus Connect 6, Facebook Horizon è definito come un “social VR world”, cioè un mondo realizzato nella la realtà virtuale dove le persone possono incontrarsi e socializzare.

Per entrare in Horizon verrà chiesto, prima di tutto, di creare il proprio avatar, scegliendo tra differenti elementi di personalizzazione. Successivamente si potrà esplorare il mondo virtuale e spostarsi velocemente tramite “portali”, chiamai “telepods”. Inizialmente saranno presenti alcune attrazioni, dei giochi da sperimentare da soli o in compagnia, come Wing Striker, un’avventura aerea multi-player.

L’obiettivo di Horizon è però un altro, cioè permette agli utenti di partecipare all’evoluzione e costruzione del mondo, grazie a degli strumenti che permetteranno di realizzare scenari e attrazioni personalizzate.

Facebook è convinta che la realtà virtuale possa essere un modo per coltivare i rapporti sociali. Difficilmente il Re dei Social Network potrebbe pensarla diversamente, anche se non è semplice immaginare un rapporto sociale genuino che non sia coltivato di persona. Ma le community online hanno già dimostrato come possano nascere amicizie tra persone che si conoscono solo virtualmente, di conseguenza Facebook Horizon potrebbe essere un progetto interessante da seguire.

Non saranno probabilmente poche le sfide che Horizon dovrà superare. A parte una curiosità iniziale, che spingerà una gran parte degli utenti Oculus a entrare nell’universo virtuale, ci chiediamo come Facebook convincerà le persone a continuare a frequentare Horizon, e soprattutto a collaborare per l’evoluzione del mondo.

Se gli strumenti di costruzione saranno troppi complicati, molti utenti potrebbe scoraggiarsi. Se saranno troppo semplici, probabilmente la complessità delle esperienze e dei mondi che si potranno costruire saranno limitate. E in questo caso si rischierà di trovarsi in un mondo noioso, con poco da fare e sperimentare, e quindi pochi motivi per frequentarlo.

Non crediamo che Horizon basi il suo potenziale successo solo sulle interazioni sociali che le persone possono avere nella realtà virtuale, anche perché esistono già applicazioni che lo permettono, e quindi Horizon non sarebbe nulla di nuovo.

Insomma, siamo curiosi di capire quali saranno gli ingredienti che permetteranno a Horizon di essere qualcosa di differente, accattivante, e in grado di convincere gli utenti a partecipare, attivamente e passivamente, a questo universo virtuale.

Facebook Horizon sarà disponibile a partire dal 2020, si su Quest che su Rift S.