Criptovalute

Criptovalute, in arrivo team del dipartimento di giustizia USA per combattere crimini informatici e riciclaggio di denaro

Il vice procuratore generale degli Stati Uniti Lisa Monaco, durante il recente Aspen Cyber Summit, ha annunciato la creazione di un nuovo team all’interno del Dipartimento di Giustizia, volto a mettere fuori combattimento i mercati finanziari che consentono ai criminali informatici di “prosperare”.

“Stiamo lanciando oggi il team nazionale di applicazione della criptovaluta”, ha detto Monaco. “Abbiamo già fatto grandi passi avanti nella lotta contro l’uso improprio delle piattaforme di criptovaluta, non esiteremo a colpire quelle piattaforme che aiutano i criminali a riciclare o nascondere i loro proventi criminali. È un panorama di minacce affollata e aggressiva”.

Credit: Foto di David McBee da Pexels

Monaco ha detto che il team includerà un mix di esperti antiriciclaggio e sicurezza informatica e lavorerà per proteggere i consumatori dalla criminalità finanziaria online. “Gli scambi di criptovaluta vogliono essere le banche del futuro”, ha aggiunto. “Dobbiamo assicurarci che le persone possano avere fiducia quando usano questi sistemi”.

Monaco ha detto che l’iniziativa di frode informatica civile perseguirà le aziende che ricevono fondi federali se non seguono gli standard di sicurezza informatica raccomandati. Il DOJ sta reprimendo i criminali informatici, in particolare quelli che usano la criptovaluta. Monaco ha fatto riferimento all’ultimo successo dell’agenzia governativa nel condannare Larry Harmon, un uomo dell’Ohio che ha trascorso anni a gestire un mixer bitcoin, uno strumento che aiuta a offuscare la fonte dei fondi BTC. Harmon ad agosto si è dichiarato colpevole di accuse di riciclaggio di denaro attraverso il servizio che gestiva, che ha confuso le origini delle transazioni crittografiche in modo che le forze dell’ordine non potessero rintracciarle.