Tom's Hardware Italia
IoT

Da Black Mirror a Savvy Mirror, al CES lo specchio del futuro è smart e con Android

Al CES di Las Vegas è stato presentato Savvy Mirror, il primo specchio smart con Android installato, che consente dunque di installare e utilizzare app come fosse uno smartphone.

Da Black Mirror a… Savvy Mirror: lo specchio del futuro arriva ai giorni nostri grazie a Electric Mirror che ha presentato la sua soluzione al CES di Las Vegas. Nel corso degli ultimi due anni di specchi smart se ne sono visti diversi, ma si è sempre trattato di prototipi o di prodotti con software proprietari. La novità principale di Savvy Mirror invece è che si tratta sostanzialmente di un grande dispositivo Android, quindi con la possibilità di installare tutte le app che vogliamo da Google Play.

Quando è spento Savvy Mirror somiglia a un comune specchio da bagno, dotato di LED lungo la cornice per illuminare il volto dell’utente, ma una volta acceso diventa anche un enorme display col quale interagire tramite tocco (che brutte però poi le ditate sullo specchio) o comandi vocali.

savvy_mirror_1

Al suo interno infatti Savvy nasconde un microfono‎, una porta HDMI e speaker integrati e supporta la funzione casting per condividere contenuti con i propri dispositivi. Un sensore di movimento inoltre rileva quando qualcuno entra in bagno, attivando automaticamente le funzioni smart dello specchio.

Ovviamente tutta questa tecnologia ha un prezzo: a seconda della grandezza dello specchio scelto e della configurazione, il Savvy Mirror avrà un prezzo variabile tra i 2000 e i 6000 dollari. Un prezzo certamente non alla portata di tutti, ma che sicuramente è destinato a scendere nei prossimi anni, quando soluzioni di questo tipo diverranno sempre più comuni nelle nostre case. Del resto la strada ormai è tracciata, come dimostra quest’ultima edizione del CES, dove erano presenti anche altri specchi smart in grado di supportare Android, come quelli presentati da SimpleHuman e Capstone Connected Home.