IoT

Da Smart City a Safe City, la sicurezza pubblica del futuro

In aeree metropolitane sempre più dipendenti da soluzioni tecnologiche per il funzionamento delle proprie funzioni vitali, è fondamentale gestire la sicurezza a livello di singola infrastruttura e della città nel suo insieme, in modo integrato e coordinato. Vediamo quali soluzioni propone Hexagon Safety & Infrastructure per passare dalla Smart City alla Safe City.

Quest'ultimo è un nuovo modello che prevede un sistema integrato per la protezione delle infrastrutture critiche e della sicurezza pubblica, per la tutela di persone e beni, la continuità operativa e il rapido ripristino del funzionamento dei servizi essenziali.

Civil Protection Agency Bolzano Italy EMEA Photo14

Secondo i dati ONU, quasi tutta la crescita della popolazione mondiale fino al 2030 si concentrerà nelle aree urbane. Questo dato porta a fare una considerazione: se da un lato le città si stanno evolvendo per diventare sempre più "intelligenti" sulla scia della crescente diffusione di progetti di Smart City, dall'altro l'aumento nel numero di persone che utilizza i servizi delle città può creare rischi per la sicurezza. Diventando sempre più smart infatti i centri urbani diventano anche sempre più vulnerabili a cyber attacchi, gravi incidenti e malfunzionamenti.

Secondo una ricerca di IHS Markit del 2016, sul mercato europeo la richiesta di tecnologie di Command e Control Room crescerà con un tasso annuo del 5,9% nel quinquennio 2015-2020. Un dato che evidenzia la necessità di soluzioni di safety e security più efficienti per far fronte a situazioni emergenziali sempre più complesse, ottimizzando al massimo le risorse disponibili e la capacità di utilizzare al meglio le nuove tecnologie.

"Il concetto di Safe City utilizza tecnologie evolute e nuovi modelli organizzativi per il miglioramento della sicurezza pubblica e la protezione delle infrastrutture critiche. Tutto questo deve avvenire in modo coordinato e integrato, dove tutte le risorse sono utilizzate in modo organizzato ed efficiente. La Protezione di Infrastrutture critiche è uno dei settori di intervento più importanti per quanto riguarda la sicurezza di un'area urbana" ha spiegato Angelo Gazzoni, country manager Italia di Hexagon Safety & Infrastructure.

"Pensiamo al sistema dei trasporti, ad esempio, o a infrastrutture vitali come telecomunicazioni o energia: vista la criticità dei servizi da queste forniti e alle possibili ripercussioni che l'assenza di questi può avere sul funzionamento della città stessa, è necessario gestire emergenze con strumenti che tipicamente si utilizzano per le situazioni di crisi di eventi speciali".

Uttar Pradesh Police 2016 11 Photo

Le soluzioni tecnologiche I/CAD, OnCall e IPR proposte da Hexagon utilizzate in ambito emergenza sono fondamentalmente di due tipi: una per gestire le numerose richieste di soccorso e dislocare risorse, e una per pianificare e gestire una grande operazione che si estende per un lungo periodo temporale.

I/CAD è la soluzione per la gestione di sala operativa di incident management che prende le chiamate e consente di dispiegare le risorse appartenenti a diversi enti da parte di un solo operatore. Tecnologie di questo tipo permettono di risparmiare minuti preziosi per le operazioni di soccorso, identificando le risorse più vicine, delineando i percorsi ideali e definendo in dettaglio le procedure da eseguire.  

Hexagon ha inoltre recentemente lanciato la soluzione OnCall per I/CAD, che fornisce un'interfaccia utente dinamica e intuitiva e che, permettendo anche implementazioni cloud, può consentire a grandi organizzazioni e piccole agenzie di dotarsi di sistemi di sicurezza all'avanguardia.

L'altra soluzione si chiama IPR – Intergraph Planning & Response – e permette di gestire un solo evento importante prolungato nel tempo come calamità naturali (un'alluvione, un terremoto), grandi operazioni di lunga durata (protezione confini da flussi migratori, situazioni umanitarie, emergenze sanitarie), incidenti industriali (incendi, inquinamento aria o fiumi) o di infrastrutture (trasporti, servizi di utilità). Nello specifico, IPR permette di avere un quadro operativo unificato, di definire un piano di operazioni e di procedure ottimizzate per far fronte all'emergenza o a una situazione di crisi nell'ottica di salvare persone e cose.

Protection and Rescue Zurich 16 Photo

Sul tema Safe City e Public Safety, Hexagon Safety & Infrastructure ha avviato delle partnership significative con Huawei e con Microsoft che l'ha selezionata come partner per la public safety integrando con I/CAD la sua Patrol Car (la macchina pattuglia per la sicurezza pubblica), al fine di rendere più efficace e tempestivo l'intervento degli agenti.