e-Gov

Dal benzinaio a spedire i pacchi con InPost e Repsol

Presto potrete spedire e ritirare i vostri pacchi anche nelle aree di servizio Repsol. InPost ha infatti sottoscritto un accordo con la società spagnola attiva nei settori del petrolio e del gas naturale per installare i propri Locker presso alcune stazioni di distribuzione del carburante in Italia.

Abbiamo già parlato diffusamente di InPost in altre occasioni: si tratta di un'azienda che fornisce servizi a supporto dell'e-commerce. Dall'inizio di quest'anno l'azienda ha sviluppato una rete di Locker sul territorio italiano che consente di spedire pacchi in qualsiasi momento, 24 ore su 24, sette giorni su sette, e di ritirarli da qualsiasi postazione attiva, sempre senza limiti di orario. C'è inoltre la possibilità di pagare al ritiro e di restituire la merce.

Il successo è dovuto alla mancanza di vincoli: il corriere – che nel caso specifico è TNT – fa le prese direttamente dalle postazioni e consegna la merce al Locker prescelto, da cui è possibile ritirare i pacchi entro tre giorni mediante un apposito codice che si riceve via SMS. Niente attese a casa, niente code, tutto automatizzato.

La prima stazione di servizio a disporre dei locker InPost è quella di Corpolò (Rimini), ma ne seguiranno altre. "Le stazioni di distribuzione del carburante hanno un elevato traffico di utenza e, di conseguenza, permettono di soddisfare i criteri di facile accessibilità e comodità di utilizzo del servizio, che sono requisiti strategici per la localizzazione dei nostri terminali" spiega Stefano Moni, Amministratore Delegato di InPost Italia.