Tom's Hardware Italia
Home Cinema

Dall’altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel

Pagina 5: Dall’altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel
Un hub USB si rivela spesso una necessità se bisogna far coesistere diverse periferiche esterne. Per poter usufruire contemporaneamente di apparecchi conformi agli standard USB 2.0 e USB 1.1, il vostro hub dovrà disporre di un'architettura chiamata TT (dall'inglese Transaction Translator), capace di gestire differenti canali dati. Nel nostro test, abbiamo confrontato un hub classico dotato di un solo TT, con uno multi TT.

Dall’altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel

Dall'altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel

Dall'altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel

Il dispositivo della LinXcel ci è stato mandato dalla
Cypress Semiconductor. Dotato di diversi TT, dovrebbe essere in grado di integrare
senza problemi ogni periferica USB 1.1, nel flusso dati del 2.0.

La prima cosa che risalta è la dimensione dell’hub.
Nonostante abbia quattro porte, è più piccolo di un pacchetto
di sigarette. L’unica cosa che ci ha delusi è il il collegamento tra
la porta di upstream e il computer, che LinXcel ha realizzato tramite un cavo
proprietario.

In accordo con le informazioni presenti sulla confezione, quando
l’hub non è collegato ad una fonte di corrente, supporta periferiche
fino a 100 mA per porta. Usando l’alimentatore si sale a 500 mA, come specificato.

Dall'altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel

Dall'altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel

Dall'altra parte, il Multi-TT: Hub USB 2.0 della LinXcel