Tom's Hardware Italia
Streaming e Web Service

Deltatre, alta specializzazione digitale per un lavoro che incontra la passione per lo sport

Deltatre è un'azienda completamente italiana dove il lavoro incontra la passione per lo sport. È alla ricerca di personale altamente qualificato: 65 le posizioni aperte.

Deltatre è un’azienda italiana fondata nel 1986 che si occupa di fornire servizi legati a media technology e OTT, per grandi eventi sportivi che comprendono le più importanti competizioni di tantissimi sport: dal football americano al calcio passando per tennis, golf e rugby. Ha sede a Torino e negli anni è diventata una delle più grandi realtà del settore, con 19 uffici sparsi in tutto il mondo e quasi mille dipendenti.

Abbiamo avuto modo di vedere da vicino il funzionamento di un’organizzazione così grande, che svolge un importante ruolo nel settore di riferimento impiegando tecnologia di primissimo livello. Queste ultime permettono a noi utenti di vedere statistiche, tocchi palla, chilometri percorsi e tutti i dati inerenti alle nostre partite e sport preferiti.

Parte di questo lavoro è per esempio costituito da tutte quelle informazioni che appaiono in sovrimpressione durante i più importanti eventi sportivi, e che siamo abituati a vedere e a dare quasi per scontato. Il tutto è nato 33 anni fa dal co-fondatore e CEO Giampiero Rinaudo che, insieme alla sua squadra, seguiva le gare di Formula 1 e di sci, cronometrando i tempi manualmente e permettendo di trasmettere su schermo le informazioni desiderate dagli utenti. Da allora i cambiamenti e lo sviluppo sono stati esponenziali, permettendo quasi di automatizzare il tutto.

Giampiero Rinaudo, co-fondatore e CEO di Deltatre

Il “quasi” è d’obbligo in quanto, durante una partita, il contributo umano è fondamentale a scopo di fornire il servizio più preciso possibile. La squadra operativa si divide infatti in due equipe: una sul campo e una nella più vicina sede operativa all’evento monitorato, per soddisfare anche esigenze di fuso orario. Nel luogo dell’evento ci sono quattro addetti, due in tribuna e due in un furgone attrezzato con tutto il necessario per raccogliere i dati, trasmetterli alla sede e fornire le grafiche televisive. Nello stadio due telecamere dedicate utilizzate da un operatore – posizionate solitamente in punti alti in modo da avere una visione chiara e ampia in ogni momento – permettono di raccogliere con una frequenza superiore ai 10 campionamenti al secondo, tutte le informazioni relative alla posizione dei giocatori e della palla. Informazioni che vengono poi analizzate e inviate in maniera diretta alle principali federazioni sportive e media. Nello stesso tempo, un secondo operatore si occupa di inserire nella piattaforma software in tempo reale gli eventi sportivi (Goal, Penalty, Cartellini, corner, falli…) che avvengono in campo. Tali dati verranno poi impiegati sia sotto forma di grafica televisiva live, sia nei siti, applicazioni e trasmissioni televisive che tratteranno l’evento.

Nella sede operativa la postazione di controllo qualità è occupata da tre persone, il cui lavoro è quello di guardare la partita e segnare in maniera precisa i tocchi palla, passaggi, penalità e tutti i dati di  dettaglio che, uniti a quelli elaborati e ricevuti dallo stadio, consentiranno poi di avere le statistiche complete. C’è un operatore che, con un joystick, segna tutti i tocchi di palla, i cross, i tackles e le clearances. Compito che richiede estrema concentrazione e facilmente soggetto a errori, anche se da Deltatre ci assicurano che questi sono davvero molto rari. Ciò perché altri due operatori si occupano di analizzare di nuovo la partita per intero e correggerli. Il tutto avviene in tempo reale, con un margine di tempo molto ridotto tra un’operazione e l’altra. A fine partita viene poi effettuata un’ulteriore verifica da tutti gli operatori per assicurarsi che tutte le statistiche finali siano impeccabili.

Un lavoro che richiede competenze tecniche e concentrazione e volendo anche una buona dose di passione per il calcio, o comunque per lo sport in generale. Sono questi i requisiti per trovare lavoro da Deltatre che al momento conta più di 65 posizioni aperte.

Nonostante per molti possa sembrare il lavoro dei sogni, l’azienda ammette che al momento è difficile trovare personale specializzato in Italia. Non per ragioni di costi o di decentralizzazione del lavoro, come si potrebbe presupporre, ma proprio per la reale assenza di profili che soddisfino i requisiti richiesti.

I ruoli non sono ovviamente solo quelli descritti. C’è infatti un altro team si occupa di selezionare le clip che verranno poi utilizzate dai principali broadcaster internazionali (per proporre le moviole, i replay e i rallenty) o contenuti esclusivi che vengono utilizzati durante l’analisi post-partita.

Un’azienda tutta italiana dunque, quasi sempre presente quando si tratta di sport, all’avanguardia sotto al punto di vista tecnologico e con un fatturato di circa 127 milioni di fatturato, se si conta anche la recente acquisizione di Massive Interactive. Ma soprattutto un’azienda che conta un personale giovane e dinamico con un’età media di soli 36 anni.