IoT

Dispositivi IoT e Smart Home in costante crescita, il 41% degli italiani ne possiede almeno uno

Le nostre case sono sempre più smart e l’Internet delle Cose è in crescita costante: a certificarlo sono i dati dell’ultimo Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, secondo cui il mercato lo scorso anno è cresciuto del 52% rispetto al 2017, raggiungendo un valore complessivo di 380 milioni di euro, grazie anche al fatto che già il 41% degli italiani possiede almeno un dispositivo di questo tipo.

L’Italia del resto risulta (per una volta) tra i primi Paesi europei per tasso di crescita del mercato, anche se il divario con nazioni come Francia, Germania e Regno unito è ancora enorme. I tre infatti hanno mercati del valore di 800 milioni, 1,8 e 1,7 miliardi di euro.

Photo credit - depositphotos.com

Ma quali sono le soluzioni preferite dai nostri connazionali? Al primo posto troviamo quelle legate alla sicurezza della casa, come sensori per porte e finestre e ip cam, con un valore di 130 milioni di euro e una fetta di mercato pari al 35%. Seguono poi gli smart speaker, che valgono 60 milioni di euro e costituiscono il 16% del mercato e che di fatto hanno trainato l’intero settore nell’ultimo anno. In forte crescita con un +50% anche le soluzioni di illuminazione intelligente, soprattutto lampadine smart.

Al terzo posto infine troviamo gli elettrodomestici, soprattutto le lavatrici connesse e controllabili tramite app, che hanno generato vendite per 55 milioni di euro e costituiscono il 14% del totale. In coda invece ci sono i dispositivi connessi per la gestione della climatizzazione domestica, come caldaie, termostati e condizionatori, che incidono sul mercato per un valore di 45 milioni di euro e ne costituiscono il 12%.

Vi interessa una videocamere di sorveglianza per il vostro appartamento? La D-Link DCS-936L con risoluzione HD, registrazione, connessione WiFi, app e visione notturna si torva su Amazon con uno sconto del 52%.