Tom's Hardware Italia
Fotografia

Disposizione comandi ed ergonomia

Pagina 13: Disposizione comandi ed ergonomia
Test Canon PowerShot SX710 HS, Nikon Coolpix S9900, Olympus Stylus SH-2, Panasonic DMC-TZ70. Ideali da portare sempre con sé in vacanza e nei viaggi, le compatte super-zoom di ultima generazione offrono prestazioni di tutto rispetto, versatilità e semplicità d'utilizzo. Per chi non si accontenta degli smartphone, ma ritiene troppo impegnativa e costosa una fotocamera ad obiettivi intercambiabili, mirrorless o reflex che sia.

Disposizione comandi ed ergonomia

Nella disposizione dei comandi troviamo molte similitudini, e non potrebbe essere altrimenti. Sul lato frontale spicca l'obiettivo telescopico e collassabile, con la lente frontale protetta dalle classiche lamelle. Panasonic è l'unica delle quattro fotocamere che ha una ghiera a rotazione continua alla base dell'obiettivo in grado di svolgere diverse funzioni secondo il modo selezionato (diaframmi, tempi, zoom, effetti speciali).

Foto 007

La Nikon, a tale scopo, ha invece una piccola ghiera posta all'estrema destra, vicina al pulsante di scatto.

Molti gli elementi in comune nella parte superiore: tasto di accensione, pulsante di scatto con coassiale la levetta dello zoom, flash di pop up sulla parte sinistra, ad eccezione della Lumix che ha un flash fisso appena sotto il pulsante di scatto in quanto il mirino elettronico di cui è dotata non permetterebbe di alloggiare il meccanismo per quello di pop up.

La Canon è invece l'unica con la ghiera dei modi dietro. Sinceramente continuiamo a preferire la disposizione classica con la ghiera superiore, anche perché quella della Canon è un po' dura da muovere, probabilmente per evitare di azionarla inavvertitamente col pollice.

Foto 008

Posteriormente troviamo il classico multi-selettore circolare, circondato da una serie di tasti che permettono di accedere ai menu, passare al modo riproduzione ecc. Qui Canon fa un po' meglio dei concorrenti: il comando è leggermente più grande e manovrabile e soprattutto i tasti funzione sono di dimensioni maggiori, in rilievo e ben visibili. Peccato soltanto che durante l'utilizzo capiti d'azionare inavvertitamente quello del WiFi. Al contrario, i tasti dell'Olympus sono veramente minuscoli, difficili anche da premere, ma poi ci si abitua.

Foto 009

Disposizione comandi
Canon Nikon Olympus Panasonic
       

In macchine di questo tipo, il monitor LCD gioca un ruolo fondamentale.

Tutte adottano uno schermo da 3" di buona qualità, ma la risoluzione di quello dell'Olympus – l'unico di tipo touch – è circa la metà degli altri. Dal punto di vista qualitativo, quelli di Canon e Nikon prevalgono, perché non hanno effetto scia, che invece è presente, sebbene in minima parte, su Olympus e Panasonic.  

Monitor LCD
Canon Nikon Olympus Panasonic
       

La Nikon ne adotta uno totalmente orientabile, aspetto di grande importanza e utilità in determinati tipi di riprese.

Foto 010

La visibilità dell'LCD sotto una fonte di luce diretta è abbastanza buona, soltanto la Panasonic soffre un po' quando lo si osserva non frontalmente, ma è anche l'unica delle quattro macchine ad essere dotata di un mirino elettronico, oltre al monitor posteriore:

Foto 011

Batteria e scheda di memoria s'inseriscono sul fondello, mentre sul lato destro uno sportellino occulta le prese USB e mini HDMI. La Canon PowerShot SX710 HS viene fornita con un carica batteria esterno, in tutti gli altri casi è sempre necessario tenere la batteria all'interno della camera, con il limite evidente di non poter ricaricare una seconda eventuale batteria mentre una è già in uso.

L'ergonomia è OK in tutti i casi. Canon e Panasonic sono forse quelle meglio studiate da questo punto di vista, poiché per assicurare una presa corretta il pollice cade naturalmente in posizione tale da non coprire il display e comunque la disposizione delle restanti dita della mano è sempre naturale. Molto simile l'Olympus, che come Nikon e Panasonic presenta delle superfici gommate in corrispondenza del pollice, ma i gancetti di fissaggio della cinghietta interferiscono un po' con la le dita della mano destra. Nella Nikon, il display orientabile occupa necessariamente una superficie maggiore e quindi il pollice tende leggermente a coprirlo.

Tutte le macchine possono essere utilizzate con facilità semplicemente impugnandole con la sola mano destra, ma la ghiera superiore della Nikon diventa difficile da manovrare in questo caso.

Foto 012

Ergonomia
Canon Nikon Olympus Panasonic