Tom's Hardware Italia
Droni

Droni sul centro commerciale di Arese, sorveglianza H24

Il Centro di Arese è il primo centro commerciale in Italia che sarà sorvegliato anche tramite droni con funzioni di volo autonomo

Al centro commerciale il Centro di Arese (MI) presto volerà il drone TITAN Long Endurance dell’emiliana Italdron. Servirà per fare sorveglianza e sorvolerà l’area 24 ore al giorno, sette giorni su sette. Una prima volta in Italia, possibile grazie a un’inedita concessione da parte di ENAC. L’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile ha infatti rilasciato per la prima volta la certificazione necessaria.

Il quadricottero pattuglierà i circa due milioni di metri quadrati de Il Centro, che è lo spazio più grande in Europa nel suo genere. Il Titan Long Endurance (TitanLE) monta telecamere in grado di “riconoscere oggetti e soggetti fino a 600 metri di distanza” e sarà gestito tramite software automatici e personale di vigilanza con formazione specifica.

Nella versione di base, la videocamera è montata su un gimbal a tre assi e integra un teleobiettivo 10x, può girare video in FullHD o scattare fotografie da 4 megapixel. Il comunicato stampa però non specifica se per il progetto Il Centro sia stata scelta questa opzione oppure una delle altre due, con prestazioni ottiche superiori.

Oltre ai quattro motori brushless, il TitanLE vanta un frame in fibra di carbonio (per la leggerezza) e un sistema di pilotaggio automatico ridondante, GPS, barometro e datalink. Presente all’appello la funzione Return to Home (RTH), mantenimento della posizione, decollo e atterraggio automatico. Non manca la possibilità di programmare un piano di volo che poi il drone svolgerà automaticamente. L’autonomia dichiarata è tra 18 e 30 minuti, mentre l’altezza massima (limitata elettronicamente) è 150 metri.

L’introduzione di questo sistema di sorveglianza è significativa per il nostro Paese, perché di fatto sblocca l’uso di droni professionali in aree civili e popolate – dove è sempre possibile che un malfunzionamento faccia precipitare il drone in testa a qualcuno. ENAC ritiene che il lavoro svolto da Italdron sia tale da minimizzare i rischi. Per questa ragione durante il giorno il drone sorvolerà solo i tetti, mentre di notte si spingerà anche nelle altre aree, “in conformità all’Art. 10.5 in condizione di VLOS”, scrivono i rappresentanti de Il Centro. Possiamo supporre a questo punto che dopo Arese droni di questo tipo sorvoleranno anche altri centri abitati. E dalla sorveglianza alla consegna dei pacchi potrebbe passare poco tempo.

Pare che presto i droni saranno ovunque sui nostri cieli, comincia a fare pratica con un DJI Ryze Tello!