Realtà virtuale

Dungeons & Dragons con la realtà virtuale, un sogno che si avvera

Vi piacerebbe fare una partita a Dungeons & Dragons con la realtà virtuale, usando il visore Oculus Rift? Questo sogno potrebbe avverarsi molto presto. Il merito è di AltspaceVR, una piccola azienda attiva nel campo della realtà virtuale.

D&D VR

Fino all'anno scorso AltspaceVR aveva come obbiettivo la realizzazione di una soluzione per comunicare con i propri amici e famigliari tramite avatar virtuali, come in una sorta di versione 3D di Skype. Circa un anno fa l'azienda ha deciso di fare un ulteriore passo avanti, chiamando in causa il celebre gioco di ruolo di Wizards of the Coast, che ora supporta pienamente il progetto.

VR Dungeons & Dragons – il nome provvisorio del gioco – permette a ogni giocatore di essere rappresentato da un avatar e di divertirsi su un tavolo virtuale, come potete vedere nell'immagine e nel video che vi proponiamo in questa notizia.

Dungeons & Dragons VR

AltspaceVR spiega che uno dei pannelli è un semplice browser, in modo da permettere ai giocatori di accedere velocemente al web mentre si gioca. Ovviamente non mancano i celebri dadi necessari per giocare.

Il Dungeon Master ha invece qualche "superpotere" extra, come la possibilità di far partire brani musicali a tema per aumentare l'immersione o muovere tessere e pedine concordemente ai vari scenari di battaglia.

Le difficoltà principali riguardano la complessità intrinseca di Dungeons & Dragons, un gioco che fa un largo uso di statistiche e calcoli matematici, ma secondo l'azienda il browser web integrato rende le cose un po' più semplici.

L'app è concepita per funzionare con l'Oculus Rift DK2 e secondo AltspaceVR è solo il primo passo verso la creazione di un software che abbia un aspetto "più ufficiale", con le informazioni e i disegni originali di Dungeons & Dragons. Non aspettatevi tuttavia un ritorno alle origini: il gioco si basa sull'ultima edizione di D&D, uscita nel 2014.

Per quanto riguarda l'uscita di VR Dungeons & Dragons invece bisognera attendere come prima cosa il debutto dei visori Oculus Rift sul mercato. Se ne riparlerà dunque nel 2016. Vi stuzzica l'idea o credete che D&D debba rimanere slegato dalla realtà virtuale?