Tom's Hardware Italia
e-Gov

E-cig ideale per smettere di fumare, la prova scientifica

Uno studio realizzato in Gran Bretagna dimostra che la e-cig è la migliore opzione per chi vuole smettere di fumare.

La sigaretta elettronica è il miglior modo per smettere di fumare. Sembra lo slogan di un produttore ma in effetti è il risultato di uno studio realizzato in cinque anni dagli scienziati dello University College London. Sono stati seguiti 5.800 fumatori che avevano provato a smettere in altri modi, e si è scoperto che la sigaretta elettronica è la soluzione più efficace rispetto a tutti gli altri metodi possibili, che sono la "semplice" forza di volontà, cerotti, consulenti e altro.

Ciò non significa che per smettere basti una sigaretta elettronica: tra quelli che scelgono la e-cig, infatti, solo il 20% riesce effettivamente ad abbandonare il tabacco. Con gli altri metodi tuttavia la percentuale di successo non supera il 10%, quindi la tecnologia si può definire vincente sulle alternative "analogiche". Gli studiosi comunque continueranno a seguire gli ex-fumatori per vedere se nel tempo riprendono a fumare sigarette.

L'indagine ha anche verificato che la sigaretta elettronica non sembra presentare alcun rischio di "normalizzazione" del fumo. Alcuni temono infatti che questo nuovo oggetto finisca per annullare l'effetto delle campagne antifumo che abbiamo visto negli ultimi 30 anni. A quanto pare non c'è alcun pericolo, e l'uso di e-cig tra persone che non hanno mai fumato – un altro punto che preoccupa – è "trascurabile".

Insomma la sigaretta elettronica può davvero aiutare a smettere di fumare, e questo è senza dubbio un grande pregio. Restano anche tutte le incertezze del caso per quanto riguarda l'impatto sulla salute: chi "svapa" elimina la combustione e molte materie nocive contenute nelle sigarette tradizionali, perché si limita a inalare una vaporizzazione che contiene nicotina – ma non si può essere certi che non ci siano conseguenze sul lungo periodo.

Insomma: aiutano a smettere, fanno meno male delle sigarette normali e non hanno alcun cattivo odore. Si pensa inoltre che il fumo passivo sia vapore acqueo del tutto innocuo, il che è un altro vantaggio. Non si può affermare che "non fanno niente" a lungo termine, ma per un ex-fumatore probabilmente il gioco vale la candela. Anche chi scrive per ora ha ottenuto buoni risultati con la e-sig – ma tre mesi scarsi sono pochi per cantare vittoria; a voi la e-sig è servita?