Spazio e Scienze

Eclissi di Luna da record fra il 27 e il 28 luglio

Banner da linkare al sito esterno

Venerdì sera si verificherà un'eclissi di Luna che sarà un evento eccezionale e unico in questo secolo, oltre che l'evento astronomico di questa estate 2018. L'eclissi totale e visibile anche dall'Italia durerà un'ora e 43 minuti, quindi avremo tempo in abbondanza per ammirarla in tutto il suo splendore. Tenuto conto di tutte le fasi dell'eclissi, dal primo ingresso in penombra all'uscita definitiva, l'evento durerà oltre sei ore, e si concluderà alla 1:30 di sabato mattina. Sarà di fatto l'eclissi più lunga almeno fino al 2100. La prossima eclissi – non così lunga – si vedrà il 19 gennaio del 2019.

Inoltre l'orario in cui si verificherà questo straordinario spettacolo naturale non richiederà un'alzataccia: la Luna sorgerà poco prima delle 21 e la totalità dell'eclissi si svilupperà fra le 21:30 e le 23:13 ora locale, con il momento clou dell'oscuramento totale alle 22:22.

eclisseluna credit osservatorio astronomico schiaparelli campo dei fiori 5fec46dda67a27c44b60171a6145e0bf8

Per capire che cosa vedrete in questo fine settimana, ricordiamo che un'eclissi di Luna avviene quando la Luna passa nell'ombra della Terra. Come con l'eclissi di Sole, l'allineamento degli astri è la condizione sine qua non per il verificarsi di un'eclissi di Luna. Nel caso specifico, venerdì notte ci sarà l'allineamento perfetto di Sole, Terra e Luna (in quest'ordine) e la Terra proietterà il suo cono d'ombra sul nostro satellite, oscurandolo completamente.

Da notare che il cono d'ombra proiettato dalla Terra è sempre molto più ampio della Luna, e c'è sempre un cono più ampio, detto cono di penombra, nel quale una parte dei raggi del Sole viene intercettata dalla Terra. Nell'eclissi totale di Luna del fine settimana la Luna transiterà completamente attraverso l'ombra della Terra.

A questo giro avremo anche la fortuna di assistere a un evento nell'evento, perché quando la Luna sarà oscurata si potrà vedere senza troppe difficoltà il pianeta Marte, che ricordiamo in questo momento è avvolto da una tempesta di sabbia globale. Essendo in completa opposizione al Sole, Marte infatti sarà particolarmente luminoso; questo, insieme al fatto che il bagliore della Luna non ostacolerà la visuale, sarà un'ottima scusa per puntare gli occhi sull'inconfondibile puntino rosso nel cielo.

eclipse lune 39464753df1b9dae9276a186725d650b1

Da notare che durante l'oscuramento la Luna non diventerà del tutto invisibile, e questo darà vita al fenomeno più spettacolare: avremo infatti una Luna rosso sangue (blood moon) perché la luce solare che attraversa l'atmosfera terrestre viene deviata per rifrazione e raggiunge il nostro satellite conferendogli la tipica colorazione rossa-arancio che si osserva durante le eclissi. In questa fase infatti la Luna viene raggiunta solo dalla luce rifratta dall'atmosfera terrestre, che è in prevalenza rossa, e quindi appare rossa.

Come accennato sopra, l'evento sarà osservabile in tutta Italia, meteo permettendo. L'unica precauzione che consigliamo di prendere è un attento controllo delle previsioni meteo, perché al contrario dell'eclissi di Sole non serve alcuna attrezzatura particolare per apprezzare il fenomeno: sarà visibile ovunque il cielo sarà scuro e senza nubi. Per apprezzare l'eclissi non occorre munirsi di telescopio: la Luna sarà visibile a occhio nudo, al massimo se volete apprezzare meglio il progredire del cono d'ombra potete usare un binocolo.

aa
Foto: Osservatorio Astronomico del Campo dei Fiori

Per le foto, chi avesse una fotocamera può optare per un obiettivo con la focale più lunga possibile: con un 200 mm o un 300 mm verranno ottime foto. Chi ha già un telescopio può collegarlo alla fotocamera, o alla peggio tentare di fotografare con lo smartphone "attraverso" l'oculare del telescopio: non verranno foto professionali, ma i risultati potrebbero essere apprezzabili.

Tenete conto poi che moltissimi osservatori in tutta Italia stanno programmando eventi per l'osservazione. L'Osservatorio Astronomico del Campo dei Fiori, ad esempio, organizzerà una serata presso il Belvedere Paolo VI del Sacro Monte di Varese a partire dalle ore 20.30; l'evento, a partecipazione libera e gratuita, prevede una conferenza iniziale sul fenomeno, seguita dall'osservazione di Luna e pianeti.


Tom's Consiglia

Volete vedere la Luna molto da vicino? Guardate questo documentario di Discovery Channel sull'Apollo 11.