Telco

EOLO già presente in 5900 comuni con il fixed wireless, prossima sfida FTTH

EOLO, il provider leader in Italia nel fixed wireless ultra broadband, ha confermato di aver raggiunto una copertura di 5900 comuni e vantare più di 400mila abbonati. Questi sono alcuni dei dati salienti svelati oggi nei risultati economici preliminari relativi all’esercizio chiuso al 31 marzo 2019.

“Nell’ultimo esercizio chiuso il 31 marzo 2019 EOLO ha realizzato ricavi pari a 127 milioni di euro, in crescita del 27% rispetto al precedente esercizio”, sottolinea il provider. “L’aumento dal valore dell’EBITDA pro forma pari a 58 Milioni (+25% rispetto al precedente FY), conferma e consolida il trend di forte crescita che l’azienda è riuscita a realizzare grazie agli ingenti investimenti, pur mantenendo un margine operativo positivo di assoluta eccellenza”.

Da quando dall’inizio di quest’anno EOLO è diventato operatore nazionale ha registrato oltre 1 milione e 200 mila utilizzatori quotidiani dislocati in 5.900 comuni nella penisola. Il tutto grazie a oltre 2.600 ripetitori, che entro marzo 2020 (prevalentemente nel Sud) diventeranno 3100 e saranno serviti da una dorsale in fibra di oltre 10mila km.

“Gli investimenti, supportati da una crescente e adeguata capacità finanziaria e da sempre volti all’ampliamento della copertura del territorio con il servizio EOLO, consentiranno nel prossimo anno ad un numero sempre maggiore di potenziali Clienti (circa 8 milioni di famiglie e unità locali in tutta Italia nei cosiddetti cluster C & D) di poter accedere ai servizi di connettività a banda ultra larga erogati da EOLO”, prosegue EOLO.

L’operatore FWA guarda anche al futuro grazie non solo all’impiego della tecnologia EOLOwave G sulla frequenza “5G” a 28GHz capace di erogare 100 Mbps, ma anche alla connettività in fibra ottica basata sulla rete Open Fiber. Le sue prime offerte commerciali FTTH sono presenti a Busto Arsizio e Varese ma da settembre saranno estese alle priniciapli città di provincia.

“I risultati positivi che abbiamo registrato confermano che la mission dell’azienda è sempre più attuale e questo richiede il nostro costante impegno verso i clienti e le aziende dei territori che ancora subiscono l’impatto del ‘digital speed divide’ sui quali operiamo”, ha dichiarato Luca Spada, Presidente e fondatore di EOLO.

“Quello che chiudiamo oggi è un esercizio che ha segnato la svolta per il nostro percorso di crescita: siamo diventati operatore nazionale raggiungendo anche il Sud Italia e sono sicuro che continueremo a crescere in questa direzione, ampliando il numero dei clienti che quotidianamente si affidano alle nostre competenze e alla capacità costante di investire su innovazione e tecnologia per migliorare il servizio”.

EOLO ha ricordato infine che non solo si conferma quindi tra i primi cinque operatori in Italia nel mercato ultra broadband, ma secondo il Netflix Speed Index, “risulta a livello mondiale come l’operatore FWA con le migliori prestazioni di servizio e connettività”.