Telco

EOLO Missione Comune: ecco i primi 10 vincitori per progetti di digitalizzazione

Il progetto “EOLO Missione Comune“, che premia i piccoli comuni con 1 milione di euro per progetti di digitalizzazione, salvaguardia e valorizzazione del territorio, ha avuto il suo primi 10 vincitori. Si tratta di  Bracca (BG), Magnano (BI), Mergozzo (VB), Vottignasco (CN), Ponte Nizza (PV), Locatello (BG), Premosello-Chiovenda (VB), Poggio Picenze (AQ), Apecchio (PU) e Sordevolo (BI).

L’operatore EOLO, fra i leader nei servizi fixed wireless, oggi ha confermato che a distanza di sei mesi dal lancio della sua iniziativa di trasformazione digitale per i comuni al di sotto dei 5mila abitanti “cittadini e sostenitori delle diverse regioni hanno votato il loro Comune preferito […] portando a 60 il numero dei Comuni in gara”.

La classifica dei vincitori vede al primo posto il Piemonte, con 21 comuni in gara. Seguono Lombardia con 13, Abruzzo con 11, Liguria con 6, Umbria con 4, Marche con 3 ed Emilia-Romagna e Lazio con un solo comune.

“Le Regioni e le Province che riescono a posizionare più Comuni in classifica potranno godere di un notevole impulso alla digitalizzazione di tutto il territorio, perché ogni comune in gara, con il supporto di cittadini e sostenitori, potrà aggiudicarsi il contributo massimo di 14.000 euro: basterà seguire le indicazioni presenti sul sito della piattaforma per supportare il comune scelto attraverso vere e proprie ‘Missioni social’, spiega EOLO. Ad esempio potenzialmente i comuni del Piemonte potrebbero aspirare a ricevere 294.000 euro in premi tecnologici.

“Le missioni possono essere di diverso tipo, dal pubblicare la foto dello scorcio d’alba più bello o del tramonto più mozzafiato, alla condivisione della storia con la sagra locale o con il piatto rappresentativo della cucina tipica. Ogni 15 giorni, ad inizio e metà mese, le missioni cambiano e ne vengono pubblicate di nuove”, spiega EOLO.

Fra i premi in palio: una connettività omaggio per 2 anni, webcam per la sicurezza, access point per connettere le aree del paese, soluzioni per l’istruzione o la municipalità, etc. Tutti strumenti pensati per portare anche le realtà più piccole ad innovarsi.