Tom's Hardware Italia
Telco

Ericsson Mobility Report: traffico dati alle stelle, la 5G è l’unica soluzione

L'ultimo Ericsson Mobility Report conferma un'impennata del traffico dati negli ultimi 12 mesi, quindi non deve stupire la forte accelerazione dell'implementazione della 5G.

La crescita del traffico dati mobile globale ha subito un’impennata del 79% negli ultimi 12 mesi, secondo l’ultima edizione dell’Ericsson Mobility Report svelata oggi. Comprensibile quindi il motivo per cui l’implementazione della 5G sarà più veloce del previsto: si stima una copertura del 40% della popolazione mondiale già entro il 2024 con ben 1,5 miliardi di abbonamenti. I mercati che faranno da traino saranno sicuramente il Nord America e il Nord Est Asiatico. Si calcola infatti che rispettivamente gli abbonamenti 5G locali peseranno per il 55% e il 43% del computo. In Europa la soglia si fermerà al 30%.

Un altro fronte degno di interesse sarà quello dell’IoT che sempre entro il 2024 raggiungerà quota 4,1 miliardi di connessioni 5G, di cui 2,7 miliardi solo nel Nord-Est Asiatico. Le tecnologie di riferimento saranno NB-IoT e Cat-M1.

“Con l’ingresso del 5G nel mercato, prevediamo che la diffusione della copertura e degli abbonamenti saranno più veloci rispetto alle precedenti generazioni tecnologiche. Allo stesso tempo, le connessioni cellulari IoT continueranno a crescere fortemente. Ciò a cui stiamo assistendo è l’inizio di cambiamenti che saranno fondamentali e che avranno un impatto non solo sul mercato consumer, ma anche in molti settori industriali”, ha commentato Fredrik Jejdling, Executive Vice President e Head of Business Area Networks Ericsson.

Per quanto riguarda lo scenario attuale bisogna sottolineare che l’aumento del traffico dati per smartphone nel Nord Est Asiatico, principalmente in Cina, ha spinto la percentuale globale notevolmente più in alto.

Con una crescita del traffico dati per smartphone di circa il 140% tra la fine del 2017 e la fine del 2018, il Nord Est Asiatico si posiziona al secondo posto per traffico dati da smartphone con 7.3 gigabyte al mese. Un dato, questo, che può essere paragonato allo streaming di video in HD per circa 10 ore al mese”, puntualizza Ericsson.

“Il Nord America detiene ancora il più alto traffico dati da smartphone, che raggiungerà gli 8,6 gigabyte al mese entro la fine di quest’anno – dato pari allo streaming di video in HD per oltre 12 ore mensili”.

E se si guarda al 2024, il traffico dati da mobile totale è destinato ad aumentare fino a cinque volte. Il 25% di questo verrà gestito tramite reti 5G.