Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

ESA cerca idee per il trasporto spaziale del futuro

L'Agenzia Spaziale Europea è alla ricerca di idee per il futuro dei servizi di trasporto spaziale verso lo Spazio, nello Spazio e per il ritorno dallo Spazio. "Viviamo in un mondo che cambia velocemente e per questo un'agenzia spaziale deve sapere anticipare il futuro. L'ESA ascolterà le idee dei cittadini degli Stati membri per farle […]

L'Agenzia Spaziale Europea è alla ricerca di idee per il futuro dei servizi di trasporto spaziale verso lo Spazio, nello Spazio e per il ritorno dallo Spazio. "Viviamo in un mondo che cambia velocemente e per questo un'agenzia spaziale deve sapere anticipare il futuro. L'ESA ascolterà le idee dei cittadini degli Stati membri per farle salire a bordo della più grande avventura europea". Con questo appello Jan Wörner, direttore generale dell'ESA, ha aperto ufficialmente la "call for ideas" che si chiuderà il 14 settembre.

L'obiettivo è di incoraggiare l'innovazione per fare sì che l'Europa sia pronta per affrontare nel modo migliore le sfide future e cogliere nuove opportunità. La proposta è rivolta a tutti, dall'industria alle startup, dalle università alle istituzioni, anche non specializzate nel settore spaziale.

Le proposte che saranno ritenute commercialmente valide potrebbero integrare i programmi e le attività di trasporto spaziale dell'ESA. Fra le opportunità più stimolanti ci sono quelle legate al settore privato, che potrebbe offrire nuovi servizi di trasporto a prezzi concorrenziali stimolando l'occupazione, la crescita economica e la competitività.

A questo proposito esempi sotto agli occhi di tutti sono quelli di SpaceX, di Virgin Galactic e di Blue Origin. Come ricordava Nicolas Bellomo, CTO della piccola azienda italiana T4innovation che abbiamo intervistato di recente, l'industria privata si sta muovendo anche in Europa e in Italia, ed è importante per la rivoluzione del settore e per l'indotto che porterà con sé.

Abbiamo citato T4i perché fra i nuovi servizi spaziali presi ad esempio da ESA c'è proprio il lancio a basso costo dei satelliti leggeri, fra i prodotti su cui si sta focalizzando l'azienda padovana. Si parla poi di nuovi servizi in orbita e per il ritorno dall'orbita, fra cui il trasporto per le missioni di esplorazione, i servizi di rifornimento Terra-Luna, la logistica spaziale o la manutenzione in orbita. Considerato che sia molte agenzie spaziali sia aziende private stanno valutando la costruzione di basi spaziali sulla Luna come siti per la partenza di voli verso altri pianeti, sia per lo sfruttamento delle risorse o per il turismo spaziale, in effetti questo settore potrebbe riservare molte opportunità.

36753867 1931722433557409 2370145090610921472 o 65a28cf40abb43e43a1ba7ae7aaa7d574
L'italiana L'italiana SITAEL e Virgin Galactic firmano un accordo storico per i razzi

Le idee presentate possono essere a qualsiasi livello di maturità tecnica, l'importante è che abbiano una visione a lungo termine e che mostrino un elevato potenziale di ritorno dell'investimento, con un piano di finanziamento basato su investimenti privati.

moonbase alpha 600x400 7fbb71ed998aea7b7d98a2de757fc3a85

Oltre a presentare le sue idee, chi risponderà alla call for ideas potrà cogliere questa opportunità per capire come l'ESA potrebbe essere di supporto a sviluppare la propria idea. Tutti riceveranno feedback dal gruppo di esperti dell'ESA, e le idee più promettenti saranno invitate a ulteriori discussioni. Gli autori delle tre migliori proposte vinceranno un viaggio per assistere a un lancio dallo spazioporto europeo nella Guyana francese.


Tom's Consiglia

Volete farvi un'idea dell'esplorazione spaziale finora intrapresa dall'uomo? Leggete L'esplorazione dello spazio di Giovanni Bignami, è un libro molto esaustivo e appassionante.