Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

ExoMars, “sette minuti di terrore” con Tom’s Hardware

Il lander Schiaparelli della missione europea ExoMars 2016 entrerà nell'atmosfera marziana alle 16:42 e dovrebbe atterrare alle 16:48. Seguite con noi la diretta mozzafiato di questa delicata fase.

Il lander Schiaparelli della missione ExoMars 2016 sta scendendo su Marte. Alle 15:27 ora italiana si sono accesi il computer di bordo e gli strumenti che erano in ibernazione, alle 16:42 ora italiana entrerà nell'atmosfera marziana a un'altitudine di circa 121 km e una velocità di circa 21000 km/h.

grafica che mostra le fasi di atterraggio della sonda exomars schiaparelli su marte credit esa atg m 3beac9c6bbe57dae477974eb22e4d3d26

È qui che inizieranno i "sette minuti di terrore" con cui abbiamo voluto titolare questo contenuto, e che speriamo sia di buon auspicio. Fu proprio così infatti che gli scienziati della NASA soprannominarono la fase della discesa del rover Curiosity su Marte fra l'ingresso in atmosfera e l'avvenuto atterraggio. Come aveva spiegato Adam Seltzner del Jet Propulsion Lab:

Dall'impatto con l'atmosfera di Marte, che è mille volte più rarefatta di quella della Terra, all'atterraggio ci vogliono solo sette minuti. Ma siccome ce ne vogliono 14 affinché i segnali radio arrivino fino a noi, quando sapremo che Curiosity ha toccato l'atmosfera, in realtà lui sarà già arrivato sul suolo di Marte. Per sette minuti però, non sapremo se sarà vivo o morto.

Sta per succedere esattamente la stessa cosa, con la differenza che a questo giro la missione è europea, che è italiana la responsabilità diretta dello sviluppo di Schiaparelli, e in Italia sono stati fatti il sistema di controllo di ingresso in atmosfera e atterraggio, (Entry Descent and Landing), il paracadute, il loop che va dal radar al controllo dei thruster. Insomma, gran parte dell'innovazione della missione ExoMars 2016 è italiana.

Proprio per questo abbiamo deciso di seguire questa parte critica della missione in maniera inedita per Tom's Hardware. Invece di aggiornarvi dopo le 18:30 raccontandovi com'è andata – perché è quell'ora che dovremmo avere le prime informazioni – la seguiremo "strada facendo", con aggiornamenti a questo contenuto, in ordine cronologico crescente, a partire dalle 16:30 circa.

Questa la ricostruzione grafica di ESA che illustra che cosa dovrebbe succedere mentre non avremo visibilità: 

La descrizione dei passaggi che saranno compiuti da Schiaparelli in fase di discesa è dettagliata nell'articolo di questa mattina, al paragrafo Cosa accadrà oggi in dettaglio. Per tutti i passaggi intermedi della missione vi invitiamo a consultare la pagina riepilogativa di ExoMars.

Per chi vuole seguire l'evento in prima persona, la diretta è sul sito ESA, e la maggior parte degli aggiornamenti arriveranno via Twitter tramite i canali ufficiali @esaoperations, @ESA_ExoMars, @ESA_TGO e @ESA_EDM, e con l'hashtag #ExoMars).

20:43: Non sapremo nulla fino a domani. Gli scienziati studieranno la situazione questa notte, e avremo aggiornamenti ufficiali domani. Chiudiamo qui il live, vi diamo appuntamento per il punto della situazione attuale in serata, e domani speriamo che ci saranno buone notizie.

20:30: Sentiamo un po' cosa raccontano nella conferenza ufficiale. Ci sono ancora speranze, Schiaparelli non è dato per spacciato, ma il segnale è andato perso un minuto prima che toccasse il suolo. 

19:16: Qualcuno ordini le pizze, si fa lunga. MRO è sempre stato il mio preferito, speriamo che si riconfermi tale!

19:15: Dati inconcludenti… non se ne può più

18:53: Ok, siami felicissimi. Ma adesso parlateci del lander…

18:43: L'orbiter funziona alla grande. 

18:41: che noia che barba…

18:36: Meno male che abbiamo più di un satellite attorno a Marte. 

18:35: Anche il segnale dell'orbiter ESA TGO arriva adesso che ha completato l'orbita attorno a Marte.

18:29: Nel frattempo…

 

18:14: Elaborazione dati in corso.

18:09: Mi scuso con i lettori per aver dato false aspettative. Altro che sette minuti di terrore!

18:01: Niente telemetria. Sembra un deja-vu. Anche con la separazione di Schiaparelli dall'orbiter era andata così. Però era andato tutto alla grande… che porti bene?

17:59: Prendetevi un the, ci vorrà del tempo

17:57: I dati hanno iniziato ad arrivare. Impiegeranno una decina di minuti.

17:54: Forse Schiaparelli ce l'ha fatta! Una fonte riferisce che la mole di dati in arrivo corrisponde alle aspettative

17:46: Grande Mars Express! La veterana di Marte sta trasmettendo i dati!

17:39: sembra proprio che sarà MarsExpress a trasmettere dati sull'atterraggio di Schiaparelli. Ci vogliono 9 min e 47 sec…
 

17:36: potremmo ricevere notizie prima da Mars Express e poi dall'orbiter di ESA.

17:31: La sonda Mars Express potrebbe avere buone notizie per noi…speriamo!

17:31: Nel frattempo l'oribter ha competato la fase di accensione dei propulsori, che è durata 139 minuti.

17:14: In attesa dei dati dalla sonda Mars Express

17:03: Schiaparelli spegne gli strumenti che non servono più per risparmiare energia

16:56 L'orbiter sta completando l'orbita attorno al Marte, poi raccoglierà i dati da Schiaparelli

16:55 Rilevato un segnale! (ma è scomparso subito dopo)

16:49: fiato sospeso, non resta che attendere il primo segnale. ESA ricorda via Twitter che i segnali da Marte impiegano circa 10 minuti ad arrivare sulla Terra, ma potrebbe essere necessaria un'attesa anche più lunga.

16:48: stando alla timeline, Schiaparelli dovrebbe essere atterrato su Marte

16:47: secondo la timeline si sono accesi i propulsori di frenata

16:46: Schiaparelli ha espulso lo scudo protettivo, sempre secondo la timeline.

16:45: secondo la timeline si è aperto il paracadute.

16:43: stando alla timeline il lander sta scendendo difeso dalla scudo termico

16:42: ci siamo, incrociamo le dita! Attenzione: ricordiamo che la scansione temporale a cui si fa riferimento da questo punto è quella predeterminata, ma non abbiamo conferme su quello che sta realmente accadendo, se è differente da quanto programmato.

16:33: Fra 10 minuti il lander Schiaparelli entrerà nell'atmosfera di Marte:

16:23: ci stiamo avvicinando al momento clou: