Tom's Hardware Italia
e-Gov

Facebook, in arrivo un nuovo strumento per controllare i dati condivisi

Attività fuori da Facebook è un nuovo strumento in arrivo nei prossimi mesi, che consentirà agli utenti di vedere e gestire i dati che siti e app di terze parti condividono con Facebook, con la possibilità di eliminare completamente la cronologia.

Facebook ha annunciato l’introduzione della funzione “Attività fuori da Facebook”, che consente di vedere un riepilogo delle app e dei siti web che condividono con il popolare social network dati sulle attività dell’utente. Quest’ultimo se vorrà potrà inoltre anche cancellare tali informazioni dal suo account. Questo è un altro modo per dare alle persone più trasparenza e controllo, insieme ai recenti aggiornamenti alla Libreria inserzioni, gli aggiornamenti a “Perché visualizzo questa inserzione?” e il lancio di una nuova funzione chiamata “Perché vedo questo post?”

Molte applicazioni e siti web sono gratuiti perché supportati dalla pubblicità online. E per raggiungere le persone che con maggiore probabilità sono interessate ai loro prodotti, le aziende spesso condividono i dati sulle interazioni delle persone sui loro siti web con le piattaforme pubblicitarie e con altri servizi. È come funziona Internet nella maggior parte dei casi ma dato che, in media, le persone con uno smartphone hanno più di 80 app e ne usano circa 40 ogni mese, può essere davvero difficile per le persone tenere traccia di chi ha informazioni su di loro e per cosa vengono utilizzate.

Immaginate ad esempio che un sito web di abbigliamento voglia mostrare inserzioni a persone interessate a un nuovo modello di scarpe. Il sito può inviare a Facebook l’informazione che qualcuno su uno specifico device ha cercato quelle scarpe. Se quell’informazione sul dispositivo corrisponde all’account di qualcuno, le inserzioni corrette saranno mostrate alla persona specifica

Con la nuova funzione Attività fuori da Facebook, è possibile vedere e controllare i dati che altre app e siti web condividono con social:

  • Vedere un riepilogo delle informazioni che altre app e siti web hanno inviato a Facebook attraverso i nostri Strumenti di Facebook Business, come Facebook Pixel o Facebook Login
  • Disconnettere queste informazioni dal tuo account, se lo desideri
  • Scegliere di disconnettere le future attività fuori da Facebook dal tuo account. Puoi farlo per tutte le attività o solo per determinate app e siti web

La funzione sarà inizialmente resa disponibile per gli utenti in Irlanda, Corea del Sud e Spagna, per poi estendersi al resto del mondo nel corso dei mesi successivi.

Ma cosa succede nel caso in cui si decida di cancellare la cronologia? Facebook rimuoverà le informazioni identificative dai dati che app e siti web scelgono di inviare. In questo modo il social “non saprà” dove si trovava l’utente o quali azioni abbia compiuto su Internet e non userà nessuno dei dati per mostrare inserzioni su Facebook, Instagram o Messenger.

Quando si accederà ad Attività fuori da Facebook, si vedranno i siti web e le app che l’utente avrà utilizzato regolarmente ma anche altri che non conosce. Ad esempio, si potrebbe visualizzare un sito web mai visitato, ma che un amico o un familiare ha consultato dal proprio smartphone o dai computer di casa.

“Come parte del Responsibility Framework di Unilever, ci impegniamo a creare un migliore ecosistema digitale lavorando con i nostri partner. Lo strumento Attività fuori da Facebook mira a fornire alle persone maggiore trasparenza e controllo sui propri dati, contribuendo a migliorare la loro esperienza online. Sosteniamo questo passo dell’azienda e incoraggiamo loro e tutti gli operatori del settore a continuare nel cammino per ristabilire la fiducia nell’ecosistema pubblicitario”, ha commentato Luis Di Como, EVP Global Media, Unilever.