e-Gov

Facebook, un bug sta bloccando gli utenti che segnalano account fake

Attenzione a segnalare account falsi su Facebook, non perché non sia giusto, anzi, ma perché a quanto pare si sta verificando un bizzarro malfunzionamento per cui si finisce bloccati. È quanto sta emergendo su Twitter sull’onda dell’hashtag #FacebookLockout. Gli utenti infatti, non potendo contattare Facebook, hanno pensato bene di postare il tutto sull’altro social, nella speranza che le segnalazioni arrivino alle orecchie di chi di dovere nel minor tempo possibile.

Non è tutto però, perché oltre a bloccare il segnalatore di account falsi anziché questi ultimi, il sistema di Facebook sembra non consentire nemmeno lo sblocco tramite la procedura di verifica con carta di identità: insomma segnali, vieni ingiustamente bloccato e non puoi nemmeno ovviare alla situazione.

Il blocco, che è a tempo indeterminato, almeno finché la situazione sarà risolta e tutto tornerà alla normalità, non sarebbe di per sé un problema grave per gli utenti normali, che potrebbero essere tutt’al più infastiditi da una forzata quanto inattesa astinenza dall’accedere al proprio social network preferito. Tuttavia scorrendo i messaggi su Twitter se ne trovano anche di aziende, impossibilitate ad accedere alla propria pagina ufficiale, agli account pubblicitari e ad altre funzioni fondamentali per chi utilizza i social come vettore per la propria attività.

Il problema sembra andare avanti da diversi giorni e molti utenti sostengono di non essere ancora riusciti a contattare Facebook o di averlo fatto, senza aver però ricevuto alcuna risposta. Nelle ultime ore però c’è anche qualcuno che sostiene di essere nuovamente in grado di accedere alla propria pagina. In assenza di comunicazioni ufficiali da parte di Facebook non abbiamo idea di quanto sia diffuso il problema, anche se sotto l’hashtag su Twitter la maggior parte dei messaggi è in lingua inglese. In attesa di saperne di più o che Facebook risolva definitivamente il problema non resta che fare molta attenzione e non segnalare account falsi se non strettamente necessario.