Tecnologia

Filo Tata, il cuscino anti abbandono made in Italy

Alla Maker Faire di Roma, tra le molte novità, c’è spazio anche per la sicurezza in auto. In particolare, la startup Filo ha presentato Tata, un dispositivo per mitigare il problema dei bambini abbandonati in auto. Un oggetto, inoltre, che risponde all’obbligo legale che entrerà in vigore dal prossimo luglio e che impone appunto l’utilizzo di dispositivi simili – con una prevedibile spesa aggiuntiva a carico delle famiglie.

Tata è relativamente semplice: si tratta infatti di un tappettino da mettere sopra la seduta. Un sistema di sensori rileva se il piccolo è presente oppure no, e se il genitore si allontana lancia un allarme sonoro tramite il suo smartphone. Se non dovesse bastare, manda un SMS ed effettua chiamate di emergenza ad alcuni numeri selezionati; la comunicazione di emergenza include le coordinate GPS.

Il cuscino è collegato allo smartphone tramite Bluetooth, e stando alle dichiarazioni dell’azienda le due batteria AA che alimentano Tata possono durare fino a un anno. Accensione e spegnimento sono automatici, innescati dalla presenza del piccolo. Una presenza che, a proposito, viene rilevata da sensori di pressione ma anche con la conduttività elettrica; quindi se sul seggiolino c’è uno zaino non dovrebbe scattare alcun allarme.

Il Filo Tata, dunque, non è un oggetto particolarmente sofisticato, né una novità assoluta nel suo campo. Anzi, è forse l’esatto opposto: un prodotto semplice e realizzato con tecnologie testate e affidabili, creato per rispondere a una singola esigenza più che concreta – e a un imminente obbligo legale.

Con il valore aggiunto di essere il prodotto di un’azienda italiana. Filo, nata solo pochi anni fa, si è ritagliata un proprio spazio realizzando il Filo Tag, piccolo rilevatore Bluetooth studiato per ritrovare piccoli oggetti come le chiavi o il telefono. L’azienda sottolinea che i suoi prodotti sono “progettati e realizzati in Italia, facendo della qualità il principale vantaggio per il consumatore”. Italiani di nome e di fatto si potrebbe dunque dire, un dettaglio che per alcuni compratori potrebbe essere determinante.

Il Filo Tata va quindi ad ampliare il catalogo e l’area di azione di questa giovane azienda. Il prodotto sarà disponibile a partire dal prossimo anno, e ci si può tenere aggiornati sin da ora iscrivendosi alla mailing list dal sito dedicato.

Filo Tata arriva fra tre mesi ma ne hai bisogno subito? In commercio c’è già il Tippy Smart Pad.