Fotografia

FinePix S4600 e S4800, ancora bridge per Fujifilm

Fujifilm annuncia le due nuove bridge entry-level FinePix S4600 e FinePix S4800, entrambe basate su sensore CCD da 16 Mpixel in formato 1/2,3 pollici. Esteticamente e funzionalmente molto simili, i due modelli si distinguono per escursione focale: la più performante delle due, FinePix S4800, offre uno zoom 30x equivalente a 24-720mm, mentre la S4600 si limita a uno zoom 26x, sempre a partire da 24mm equivalenti. Entrambe le fotocamere sono stabilizzate con il metodo del sensor-shift.

Fujifilm FinePix S4800.

I due nuovi modelli si aggiungono ai 3, di categoria superiore, recentemente mostrati a CES 2013, dei quali abbiamo parlato in questa newsPer entrambe, la luminosità massima è f/3.1-5.9, con possibilità di utilizzare due diaframmi in posizione grandangolo (f/3.1 oppure f/8) e 3 diaframmi in posizione tele (f/5.9, f/8 o f/20).

Le prestazioni delle fotocamere sono in linea con il loro posizionamento entry-level, e non fanno quindi gridare al miracolo. Il tempo minimo di posa è 1/2000 sec, lo scatto continuo arriva solo a 1,2 fps a piena risoluzione, e solo per 6 fotogrammi, con possibilità di salire a 3,3 o 8 fps a risoluzioni inferiori – 7,6 (M) e 3 Mpixel (S), rispettivamente. Interessante comunque la possibilità, nello scatto continuo, di registrare gli ultimi 6 fotogrammi, opzione che operativamente compensa, almeno in parte, la limitata profondità del buffer.

Fujifilm FinePix S4600. Esteticamente equivalente alla S4800, si distingue per la minore escursione dello zoom.

Altro limite dato dal sensore CCD è la gamma di sensibilità nativa limitata a 1600 ISO massimi, sempre con la possibilità di salire di un paio di stop riducendo progressivamente la risoluzione ai formati M e S. Buona, invece, la reattività delle due macchine: messa a fuoco automatica in 0,3 secondi e avvio in 1,3 secondi.

Il video è HD 720P/30fps in formato 16:9. Il display posteriore è ampio (3 pollici), ma di bassa risoluzione (230.000 punti). L'alimentazione è affidata a 4 batterie alcaline AA, scelta coerente con uno scenario di utilizzo occasionale. 4 "stilo" garantiscono un'autonomia di 320 scatti.