Spazio e Scienze

Fuga dalla Terra: scoperti tre pianeti che possono ospitarci

Un gruppo di astronomi ha scoperto l'esistenza di sei o sette pianeti a 22 anni luce dal nostro Sistema Solare, di cui almeno tre sono super-terre di dimensioni simili a quelle della Terra, che potrebbero ospitare forme di vita.

La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Astronomy & Astrophysics, è stata condotta incrociando i dati rilevati mediante l'High Accuracy Radial Velocity Planet Searcher (HARPS) presente nell'Osservatorio Europeo Meridionale (ESO), il Very Large Telescope dell'ESO, il WM Keck Observatory e il telescopio Magellan.

Sette pianeti attorno a Gliese 667C, almeno tre sono abitabili

Unendo tutte le informazioni si calcola che i tre pianeti in questione siano nella cosiddetta zona abitabile che ruota attorno alla stella Gliese 667C. Ha una massa pari a circa un terzo del Sole e fa parte di un sistema stellare di tre elementi che rientra nella costellazione dello Scorpione. In parole povere significa che è molto vicina al nostro sistema solare, ben più dei pianeti identificati tempo fa con il satellite Kepler.

 

Hanno partecipato alla ricerca Mikko Tuomi dell'Università britannica di Hertfordshire, Guillem Anglada-Escudé dell’Università di Gottingen, Germania, e Rory Barnes, dell'Università di Washington. È proprio quest'ultimo che spiega come questa scoperta sia rivoluzionaria in quanto conferma che il numero di pianeti potenzialmente abitabili nella nostra galassia è molto maggiore di quanto si pensasse. In più "invece di guardare dieci stelle per cercare un singolo pianeta abitabile, ora sappiamo che possiamo guardare una sola stella e trovarne parecchi''.

Il cielo attorno al sistema Gliese 667

Le opzioni per la fuga dalla Terra caldeggiata da Stephen Hawking insomma non sembrano mancare. Qualcuno però dovrebbe progettare i mezzi per raggiungerle.