Fotografia

Fujifilm FinePix XP60 è una fotocamera da regalare ai figli

Tra i tanti annunci recenti, Fujifilm ha presentato anche FinePix XP60, compatta subacquea e a prova di urti che va ad aggiornare la linea "rugged" del marchio.

Impermeabile fino a una profondità di 6 metri, sopporta cadute da un'altezza di 1,5 metri e temperature rigide fino a -10° C. Non si tratta quindi di una rugged estrema, pensata per seguire l'utente nelle azioni più spericolate, quanto piuttosto di una compatta resistente che si può affidare senza timore nelle mani di un bambino. Non per questo, la si può definire un giocattolo.

Il sensore è un CMOS da 1/2.3 pollici e 16 Mpixel, che consente di arrivare a 3200 ISO a piena risoluzione e a 6400 ISO a risoluzione ridotta. L'ottica FUJINON 5x (equivalente a 28-140mm) non è stabilizzata ma la fotocamera offre comunque stabilizzazione hardware grazie alla struttura  Shift Image Stabilisation del sensore.

Notevole la cadenza di scatto, ben 10 fps massimi a piena risoluzione per 10 fotogrammi consecutivi, o 60 fps per 70 fotogrammi consecutivi a risoluzione ridotta. Il tasto "Burst mode" dedicato, posto sulla parte superiore della fotocamera, consente di passare istantaneamente alla modalità scatto continuo.

Il video è HD 1080i (60fps), con la possibilità di registrare con frame rate fino a 240fps per uno spiccato effetto slow motion. Migliorate anche le possibilità di editing video in-camera: è ora possibile tagliare e unire più clip in un unico filmato.

Non mancano poi una serie di filtri di moda (toy camera, colore parziale, soft focus ecc), così come non mancano funzioni come HDR e panorama 360° semplificato. Lo schermo posteriore è un LCD da 2,7 pollici, la disponibilità è dal mese di marzo, in tre colori – giallo, blu, rosso.