Tom's Hardware Italia
Fotografia

Fujifilm X-A1, mirrorless economica con sensore inedito

Fujifilm X-A1 è la nuova mirrorless Serie X. La più economica prodotta sinora, ma anche la prima basata su un diverso e più tradizionale sensore CMOS con filtro Bayer.

Fujifilm vuole sfruttare fino in fondo il successo delle mirrorless Serie X e annuncia oggi la X-A1, variante economica della già economica X-M1, basata su un nuovo sensore CMOS sempre da circa 16 Mpixel ma non di tipo X-Trans.

 La novità sta tutta nel sensore, che essendo di diversa tipologia costituisce un'incognita non da poco. Ovviamente sempre in formato APS-C, 16,3 Mpixel effettivi, offre la stessa gamma ISO del modello X-Trans che già equipaggia le altre mirrorless Serie X: da 200 a 6400 ISO nativi, con possibilità di lavorare, in estensione, da 100 a 25.600 ISO.

Per il resto, finitura superficiale a parte, il corpo macchina è esattamente quello della neonata X-M1, della quale troverete presto online la nostra recensione. Identico processore EXR II, quindi identiche prestazioni, identico corpo macchina "semplificato" con ghiera dei programmi superiore e doppia ghiera di comando.

Anche il display posteriore è esattamente lo stesso, un 3 pollici orientabile da 920.000 punti. Presente anche sulla X-A1 un flash integrato e anche un sistema wireless per il trasferimento immediato delle immagini verso smartphone o tablet. Per quanto riguarda il video, non c'era da dubitarne, anche la X-A1 può girare in Full HD 1920x1080p @ 30 fps.

Insomma, cambia solo il sensore, ma questo è bastato a Fujifilm per abbassare ulteriormente, e di molto, il prezzo di listino. Il prezzo di listino per la X-A1 in kit con il 16-50mm è stato infatti fissato a poco meno di 550 euro, contro gli 800 della X-M1 con analoga ottica.