e-Gov

GaboTech parla ai neofiti perché Tom’s è di tutti

Gabriele Di Matteo fa il video giornalista da vent'anni e il suo obiettivo è divulgare la tecnologia al grande pubblico. Recentemente abbiamo deciso di avviare con lui una rubrica quotidiana intitolata appunto GaboTech.

È un contenitore d'informazione mirato ai meno esperti; non agli smanettoni, quelli che da sempre sono il cuore pulsante di Tom's Hardware. In poche parole, un bigino che sia comprensibile ai nostri parenti e amici meno addentro al mondo della tecnologia. Per intenderci, quelli che ti chiamano per chiedere "ma che portatile/smartphone compro?".

Divulgazione insomma, ma che vuole dire? La missione di un divulgatore è far comprendere un argomento tecnico e quindi, per sua natura, ostile, a chi ne capisce poco o niente. Quindi è ovvio che un video o un articolo di GaboTech possa sembrare banale o addirittura poco preciso a un super esperto. L'obiettivo della rubrica è però l'alfabetizzazione informatica, quindi se ti senti un guru, non offenderti: non è rivolta a te.

Invitiamo i nostri utenti piuttosto, a far seguire i video di Gabriele a sorelle, mamme, papà e amici che siano tutto il contrario di uno smanettone. Provateci e diteci cosa ne pensano e se, alla fine, ne hanno colto il significato.

Per quanto ci riguarda, possiamo solo confermare tutta la stima per la competenza e la professionalità di Gabriele che, nonostante alcuni brutti commenti, ha insistito perché i lettori potessero comunque esprimersi liberamente. Da parte nostra invitiamo chi ci segue ad avere un approccio meno tignoso e altero nei confronti di un nuovo contenuto. Il titolo è esplicativo: se leggi il prefisso "GaboTech", non lasciare commenti acidi perché ritieni che il contenuto non sia all'altezza della tua competenza informatica.

Forse il titolo non è abbastanza e avremmo dovuto inserire questa nuova rubrica altrove su Tom's Hardware, per non mischiarla con le notizie quotidiane: in molti commenti e messaggi privati infatti ci avete proprio chiesto di separare i contenuti, a seconda della tipologia, nella homepage del sito e nei feed RSS. Ci stiamo lavorando ma, come sanno bene i più addentro alle logiche del web, mettere mano a un sito richiede tempi tecnici e una certa cautela. L'attività è comunque in corso.

A parte i tecnicismi, personalmente devo concludere che sono deluso da molti lettori. Solo l'affetto e la stima che provo per ciascuno di voi mi trattiene da considerazioni più taglienti. Diciamo solo che, tutti assieme, siamo stati per Gabriele dei padroni di casa molto poco rispettosi. Siamo comunque in tempo per rimediare. Io mi scuso con i lettori per non aver avvisato della peculiarità della rubrica. Attendo che chi ha espresso opinioni virulente e sprezzanti su Gabriele abbia gli attributi per presentare le sue scuse. Nel frattempo sappiate che ho cancellato tutti i commenti maleducati e fuori luogo per azzerare la situazione.