e-Gov

Gioco d’azzardo online: nuove regole per l’Italia

Stretta sul gioco d'azzardo online. L'Italia, come gli altri stati membri dovrà rispettare le nuove indicazioni della Commissione Europea. Oggi è stato pubblicato un pacchetto di raccomandazioni "che incoraggia gli Stati membri a realizzare un livello elevato di protezione per i consumatori, gli utenti e i minori".

Nello specifico si parla di obbligare gli operatori online a fornire informazioni sufficienti per comprendere i rischi legati al gioco d’azzardo. "Le comunicazioni commerciali (pubblicità e sponsorizzazione) dovrebbero essere effettuate responsabilmente", sottolinea il documento ufficiale.

Gli Stati membri devono garantire che i minori non abbiano accesso al gioco d'azzardo online e prevedere norme atte a ridurre al minimo i contatti tra i minori e il gioco stesso – si pensi ad esempio alle campagne online o mobili.

Poker online

Fondamentale anche prevedere un processo di registrazione per creare un conto di gioco, "in modo da obbligare i consumatori a fornire informazioni sulla loro età e identità che vengano verificate dagli operatori".

Non meno importante la creazione di un servizio di assistenza costante per prevenire problemi relativi al gioco d'azzardo, mettendo a disposizione dei giocatori strumenti che consentano loro di tenere il gioco sotto controllo. Ad esempio sarebbero utili funzioni per "fissare limiti di spesa durante il processo di registrazione, la possibilità di ricevere messaggi di allerta sulle vincite e le perdite durante il gioco e la possibilità di sospendere temporaneamente il gioco".

Un'altra raccomandazione è quella di poter aver assistenza tramite un numero telefonico. "[…] le comunicazioni commerciali non dovranno contenere dichiarazioni infondate sulle possibilità di vincita, incitare al gioco d'azzardo o lasciare intendere che il gioco d'azzardo risolva i problemi sociali, professionali, personali o finanziari", prosegue il documento.

Infine gli Stati membri devono garantire che i dipendenti degli operatori di gioco d'azzardo che interagiscono con i giocatori ricevano una formazione che li metta in grado di comprendere i problemi di dipendenza dal gioco d'azzardo e di comunicare in maniera appropriata con i giocatori.

Dopodiché non si potranno ottenere i risultati desiderati senza campagne di sensibilizzazione sui rischi legati al gioco d'azzardo e senza la designazione di autorità per la verifica della conformità alla raccomandazione.

"La raccomandazione invita gli Stati membri a notificare alla Commissione le misure adottate alla luce della raccomandazione 18 mesi dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea. La Commissione valuterà le misure adottate dagli Stati membri 30 mesi dopo la pubblicazione", conclude la nota.