Criptovalute

Gli NFT “Dune” scatenano critiche sull’impatto ambientale di Ethereum

Legendary Pictures rilascerà oggetti da collezione NFT basati sul nuovo film Dune sulla piattaforma MakersPlace basata su Ethereum.
L’annuncio ha ricevuto critiche a causa dell’impatto ambientale di Ethereum, soprattutto visto l’argomento principale di Dune. Uscito nel 1965, il romanzo di Herbert è infatti considerato uno dei più grandi romanzi di fantascienza di tutti i tempi ed è stato anche elogiato come un “pioniere della narrativa climatica”. L’ambientalismo è un tema primario della saga epica, che si estende su più libri, in quanto esplora l’impatto ecologico delle persone.

Nel mezzo dell’esplosione del mercato NFT di quest’anno, che ha generato un volume di transazioni per un valore complessivo di 2,5 miliardi di dollari nella prima metà del 2021, l’impatto ambientale di Ethereum ha ricevuto un esame più attento. Ethereum attualmente funziona su un modello di consenso chiamato proof of work, basato su un approccio “mining” ad alta intensità di risorse, in cui potenti computer sulla rete competono per essere i primi a convalidare le transazioni e guadagnare premi in criptovaluta.

Secondo alcune stime, la rete distribuita che alimenta Ethereum utilizza circa la stessa quantità di energia ogni anno della Repubblica Ceca. Tuttavia, i sostenitori dell’industria crittografica hanno messo in discussione la metodologia di tali stime, o sostengono che il mining di criptovalute incentiva l’uso di energia rinnovabile.

Legendary Pictures, che ha anche lanciato NFT intorno all’uscita del film Godzilla vs. Kong di questa primavera, acquisterà compensazioni per il progetto Dune NFT. “Vogliamo assicurare a tutti che la Dune: Future Artifacts Collection sarà compensata utilizzando Aerial, una piattaforma di sostenibilità che calcola le emissioni di carbonio in base al consumo di energia associato”, ha twittato la società.

Ethereum è destinato a subire una trasformazione di rete soprannominata Ethereum 2.0, che vedrà la piattaforma blockchain passare a una piattaforma più efficiente dal punto di vista energetico. Con questo approccio, Ethereum non avrà più bisogno di computer super potenti per eseguire lavori arbitrari per verificare le transazioni e La Fondazione Ethereum stima che la nuova rete consumerà il 99,95% in meno di energia di conseguenza. Ethereum 2.0 dovrebbe essere lanciato nella prima metà del 2022.