Home Cinema

Google, 5 consigli per godersi le Android TV

‎Tra TV via cavo e satellitare, streaming di contenuti multimediali e assistenti vocali, guardare la TV è ormai un’attività assai diversa rispetto anche solo a pochi anni fa, sicuramente assai più ricca e completa, ma per alcuni forse troppo complicata. È proprio pensando a questo genere di utenti che Google ha pubblicato cinque brevi consigli basati su un’indagine statistica, su cosa fare per rendere più gradevole il tempo trascorso di fronte a una smart TV con Android.

Il primo consiglio è quello di trovare qualcosa da guardare che vada bene all’intera famiglia. Secondo Google infatti la maggior parte delle persone guarda spettacoli, film e serie TV in compagnia almeno di altre due persone e, secondo Google, non dovrebbe essere difficile grazie agli oltre 500.000 film e spettacoli offerti da Android TV e la possibilità di accedere facilmente a tutte le proprie app preferite, da YouTube ad Amazon Prime Video. E se proprio non fosse possibile trovare un accordo, “Il Google Play Store su Android TV offre accesso a oltre 5.000 altre app e giochi per evitare lotte riguardo al telecomando”. ‎

Il secondo consiglio è quello di sfruttare l’intelligenza artificiale per dedicare meno tempo alla ricerca e più tempo alla visione di contenuti. “‎Con tutto l’intrattenimento disponibile, gli spettatori trascorrono in media 11 minuti cercando di trovare qualcosa da guardare”, spiega infatti BigG. “Non c’è da meravigliarsi che un terzo dei partecipanti risulti frustrato dalla quantità di tempo che passa a cercare qualcosa da vedere. Con l’Assistente Google integrato nei dispositivi Android TV, puoi cercare rapidamente spettacoli e film nelle tue app”. Secondo i dati in possesso del colosso di Mountain View infatti ben il 62 % delle persone ha trovato più velocemente i contenuti a cui è interessata usando semplicemente la propria voce.‎

Personalizzare la TV in base ai propri gusti è un aspetto altrettanto importante. Dal sondaggio emerge infatti che in media si hanno almeno due app di streaming preferite, inoltre il 41% desidera poter riprodurre musica, mentre il 35% ha espresso interesse a ricevere le notizie anche sul grande schermo. “Per mantenere tutto organizzato in un unico luogo e non perdere mai un nuovo episodio, Android TV consente di personalizzare facilmente la schermata iniziale per visualizzare applicazioni, spettacoli e film per un rapido accesso ai tuoi preferiti”.‎

Gli altri due consigli sono un po’ più trasversali e riguardano più che altro la possibilità di trasformare la propria smart TV in un hub da cui gestire in maniera centralizzata la propria casa intelligente. Secondo i dati di Google infatti, la maggior parte degli intervistati sostiene di aver effettuato almeno altre quattro attività svolte dinanzi alla TV e questo riguarda non soltanto la gestione dell’illuminazione o del riscaldamento domestico, ma anche compilare la lista della spesa o effettuare alcuni lavori domestici, come ad esempio passare l’aspirapolvere. Google suggerisce quindi la possibilità di sincronizzare tutto questo direttamente dal proprio divano di casa, attivando il robot aspirapolvere o segnando le cose da acquistare. Inoltre, grazie all’arrivo delle routine su Google Assistant anche su Android TV, sarà possibile automatizzare alcune funzioni in modo da eseguirle in sequenza con un solo comando vocale.

Insomma, sostanzialmente Google suggerisce di avvantaggiarsi pienamente delle tante funzioni offerte dalle TV Android, in grado di semplificare la nostra vita, non soltanto per quanto riguarda la TV ma la vita quotidiana. UN problema particolarmente sentito in Italia, dove la maggior parte delle persone che acquista una smart TV di fatto continua a utilizzarla come una TV normale, senza connetterla alla rete e senza utilizzare le sue tante funzioni avanzate.

Non avete ancora una smart TV? Xiaomi Mi Box TV è una delle migliori soluzioni per trasformare qualsiasi TV in una TV intelligente con Android a bordo.