Tom's Hardware Italia
e-Gov

Google e privacy, in arrivo strumento per cancellare automaticamente i dati di tracciamento

Google ha annunciato il prossimo arrivo di un nuovo strumento che consentirà agli utenti di impostare la cancellazione automatica dei dati relativi al tracciamento degli spostamenti raccolti dalle app.

Che Google tracci i propri utenti in modo da conoscerli a fondo e profilarli nel migliore dei modi non è una novità, che lo facesse attraverso tutti i propri servizi e app, anche senza l’esplicito consenso degli utenti lo abbiamo appreso qualche tempo fa, ma ora forse, messa sul chi va là dalle traversie che sta affrontando Facebook, ha deciso di mandare un segnale forte sulla protezione della privacy degli utenti, annunciando il prossimo arrivo di uno strumento che consente di impostare in automatico, ogni tre o diciotto mesi, la cancellazione di tutti i dati raccolti.

A seguito di quanto trapelato tempo fa infatti sono state moltissime le associazioni e i singoli consumatori che si sono lamentati col colosso di Mountain View ed è dunque normale che sia passato all’azione prima di prendere il posto di Facebook sotto i riflettori.

Attualmente in realtà è già possibile procedere manualmente alla cancellazione di quei dati, ma per farlo è necessario recarsi nelle impostazioni e trovare la voce Attività di Web e app. Con la nuova funzione invece basterà scegliere la cadenza con cui effettuare l’operazione e l’intera procedura sarà automatizzata.

Subito dopo aver dato notizia della funzionalità però, ad arte è arrivato anche l’invito agli utenti a non farlo, pena la perdita di ogni personalizzazione. Come spiegato infatti in un post del blog ufficiale dai portavoce Marlo McGriff e David Monsees, cancellare tutti i dati impedirebbe a Google di personalizzare i servizi erogati, fornendo risposte che non tengono conte della posizione e delle preferenze dell’utente. Questo del resto è proprio il meccanismo che ci ha portato alla situazione attuale.