e-Gov

Google Glass a comandi gestuali, gli italiani giocano in casa

Brevettare la gestualità. Impensabile, fino a qualche anno fa. Se qualcuno si fosse presentato agli sportelli del The United States Patent and Trademark Office (USPTO) con una proposta di brevetto intitolata "Hand gestures to signify what is important", lo avrebbero preso per matto.

Invece il 15 ottobre, qualche giorno fa, il brevetto di Google "Gesti della mano per indicare cose importanti" è stato depositato e nessuno ha fatto una grinza. D'altronde fino a qualche anno fa nessuno avrebbe pensato che presto indosseremo occhiali cibernetici come i Google Glass.

Sergey Brin con un prototipo di Google Glass

Questo perché il brevetto USPTO numero 8558759, corredato di immagini esplicative, servirà per gli occhialini a realtà aumentata di nuova generazione. Non quelli che arriveranno sul mercato l'anno prossimo, che potranno essere controllati soltanto con la voce, bensì i Google Glass 2. Almeno così sembra di capire scorrendo le fitte pagine di descrizione.

Il gesto del cuore

Mimando con le mani un cuore, la fotocamera degli occhiali selezionerà l'inquadratura e archivierà quella porzione di immagine, per elaborarla in base alle indicazioni dell'utente.

Il gesto della L

Anche in questo caso si tratta di selezionare l'inquadratura con i gesti, mimando una L rovesciata con la mano sinistra e una L normale con quella destra. Utilità? Le potenzialità sono enormi. Si potrà cercare la definizione di un oggetto o di un luogo con un rapido gesto delle mani. Per non parlare poi dell'uso combinato della voce e dei gesti.

Vi fa sorridere questo brevetto? Vi sembra strambo? Eppure ogni giorno ne vengono depositati anche di più bizzarri, almeno in apparenza. Già, perché da anni le multinazionali combattono una vera e propria guerra dei brevetti, senza esclusione di colpi e carte bollate. Sono dovute intervenire persino le Nazioni Unite, per cercare di mettere pace.

L'anno scorso un giudice statunitense aveva addirittura affermato in un'intervista che "le aziende che animano la guerra dei brevetti si comportano come animali in una giungla". Comunque, a proposito di gestualità, finora non è stato depositato alcun brevetto sul dito medio alzato. Voi a quale comando lo assegnereste?