IoT

Google Home e Home mini bloccati da un aggiornamento firmware, negli USA c’è frustrazione

Google ha ammesso che l’ultimo aggiornamento firmware ha reso inservibili alcuni altoparlanti delle linee Home e Home Mini. In pratica nelle ultime settimane diversi utenti statunitensi – per ora in Europa la questione non sembra essere ancora esplosa – hanno segnalato sui gruppi ufficiali di Google e nei forum problemi d’uso dopo l’aggiornamento. In alcuni casi è stato sufficiente sconnettere i dispositivi dall’alimentazione o attuare un “hard reset”, ma in altri gli apparecchi si sono resti inutilizzabili manifestando solo il blocco delle quattro luci a LED fisse.

Poche ore fa un dipendente Google ha risposto sulla pagina di supporto: “Volevamo fornire un aggiornamento qui – come altri hanno notato in questa discussione, il team è a conoscenza di questi problemi specifici con Google Home Mini e i dispositivi Google Home che non rispondono e stiamo lavorando attivamente su una soluzione”.

“È stato molto difficile per il nostro team diagnosticare questo problema e capiamo perché molti di voi sono rimasti frustrati da questo processo in corso. Il nostro team di supporto contatterà i clienti su questo thread tramite messaggi privati ​​per risolvere ulteriormente questo problema e giungere a una soluzione”.

Al momento quindi non vi è ancora un “fix” e non è chiaro quando sarà disponibile. L’unica certezza, secondo quanto riporta Engadget, è che Google sta procedendo con le sostituzioni dei dispositivi afflitti dal problema, a prescindere che la garanzia sia ancora attiva. Insomma, al momento la mancanza di un aggiornamento software adeguato ha costretto l’azienda a risolvere il problema alla radice.

Probabilmente nelle prossime settimane lo scenario sarà più chiaro. La buona notizia comunque è che il problema sembra riguardare esclusivamente alcuni modelli delle linee Home e Home Mini, ma non gli Home Max, Hub e i prodotti Nest.