e-Gov

Governo e Github: sviluppo collaborativo per i siti della PA!

I siti Web della Pubblica Amministrazione vengono spesso criticati per la poca qualità offerta e il mancato rispetto delle norme minime di usabilità e accessibilità. Però (apparentemente) sembra profilarsi una svolta grazie alla costituzione della comunità design.italia.it.

Il Governo con il progetto Italia Login – in seno al piano di Crescita Digitale – ha deciso di realizzare un "ecosistema di informazioni e di servizi" e "un primo passo verso la definizione di un'identità coerente per la pubblica amministrazione centrale".

Linee Guida

Per raggiungere l'obiettivo si è pensato di stabilire linee guida comuni (piuttosto che un'immagine coordinata monolitica) "attraverso la costituzione di una comunità di designer e sviluppatori in grado di dare un contributo attivo e continuato su design, user experience, usabilità".

In pratica per la prima volta viene chiesto alla comunità online di partecipare al progetto e collaborare al "fine di migliorare la consultazione dei contenuti e l'efficienza dei servizi online presentati dalle diverse amministrazioni pubbliche e mantenere aggiornate le linee guida".

Il primo passo è stato compiuto redigendo le prime linee guida, in versione Alfa, all'indirizzo design.italia.it. "I testi delle linee guida e il codice sorgente del sito, progettato e realizzato dall'AgID, sono disponibili sulla piattaforma Github che contiene una serie di strumenti per favorire i commenti partecipativi e la gestione ottimale dell'evoluzione", si legge sul sito ufficiale.

designer.italia.it
designer.italia.it su GitHub

"Designer e programmatori hanno pertanto la possibilità di fornire i loro contributi in termini di commenti, segnalazioni errori e proposte di modifiche al codice. I risultati di tale collaborazione saranno monitorabili su designer.italia.it, un sito parallelo continuamente in evoluzione che costituirà il laboratorio dove impostare la futura versione stabile e condivisa di design.italia.it".

Bisogna ammettere che c'è da stropicciarsi gli occhi a leggere in un'iniziativa governativa la parola "Github", il punto di riferimento per lo sviluppo di progetti software collaborativi.

Al momento sono già stati coinvolti direttamente l'AIAP (Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva), ADI (Associazione per il Disegno Industriale) e gli specialisti del settore che fanno parte del gruppo dei Digital Champions. Ma la comunità comunque rimane aperta a tutti coloro che vogliono dare un contributo.

I prossimi passi consisteranno principalmente nelle seguenti attività:

  • individuazione dei community leader per raccogliere moderare gli interventi della comunità
  • indicare una timeline di adeguamento dei siti web della PA alle nuove linee guida
  • sensibilizzare e formare le PA sulla corretta redazione dei contenuti
  • trovare le modalità procedurali più snelle per formalizzare l'adesione al progetto