Tom's Hardware Italia
IoT

Grazie a Visa pagheremo con gli occhiali da sole?

Visa ha sviluppato il prototipo WaveShades, un paio di occhiali da sole che permettono di effettuare pagamenti contactless.

Visa ha annunciato l'inizio dello sviluppo di un nuovo progetto chiamato WaveShades. Si tratta di un paio di occhiali da sole attraverso i quali è possibile effettuare pagamenti contacless. Il sipario sul nuovo prototipo è stato sollevato al South by Southwest Festival (SXSW) che si tiene ad Austin, Texas e contemporaneamente al Quiksilver Pro Gold Coast, una competizione mondiale di surf che si tiene in Australia.

visa 3

Il prototipo è stato realizzato grazie alla collaborazione tra Visa, il produttore Local Supply e la startup Australiana Inamo che ha fornito i chip impermeabili. Il funzionamento della nuova tecnologia ricalca quanto già avviene per le carte di credito dotate della medesima possibilità. Infatti, all'interno di un normale paio di occhiali da sole è stato inserito un piccolissimo chip abilitato per i pagamenti senza strisciata. Appoggiando la stanghetta degli occhiali sul POS abilitato, attraverso l'NFC avverrà la transazione. Al momento Visa permette i pagamenti effettuati attraverso una carta prepagata e non una carta di credito.

Chris Curtin, chief brand and innovation marketing officer per Visa, ha dichiarato che la volontà dell'azienda è quella di creare mezzi di pagamento che non ci si aspetta. Un esempio sono proprio gli occhiali ma in futuro si potrebbe anche pensare ad un anello. Attraverso i prototipi è possibile mostrare al mercato che la tecnologia permette di realizzare queste visioni innovative.

visa 2

La scelta di realizzare i WaveShades  è presto spiegata anche dalla competizione di surfisti scelto per la presentazione. L'Australia è famosa per il proprio mare e le proprie spiagge. Integrare un sistema di pagamento all'interno degli occhiali da sole, accessorio imprescindibile in questo continente, permette di portare sempre con sé un portafoglio senza il rischio di perderlo tra le dune o tra le onde.

Nel caso preso in considerazione da Visa, vengono utilizzati occhiali da sole, ma la caratteristica smart potrebbe estendersi anche a quelli da vista. Al momento però non ci sono versioni disponibili per il pubblico né si conosce l'eventuale futura disponibilità. Il prototipo, allo stato attuale, serve per cercare nuovi partner e sponsor per portare avanti lo sviluppo.