Home Cinema

House of Cards, ovvero il politico piace se è carogna

Grazie al ruolo giocato in House of Cards, Kevin Spacey è prima entrato nei televisori di mezzo mondo e tra poco più di un mese, il 4 novembre, impazzerà pure in Call of Duty: Advanced Warfare. Dalla tv al videogame e ritorno. Potenza della politica senza scrupoli, del fine che giustifica ogni mezzo, della spregiudicatezza del protagonista di una delle serie tv più gettonate del mondo. E stasera si ricomincia. La seconda stagione di House of Cards riparte su Sky Atlantic alle 21.10.

Il successo di questa serie prodotta da Netflix si deve a tanti motivi. Il primo è che è scritta in maniera magistrale, il secondo è che il protagonista Kevin Spacey (Frank Underwood) è monumentale, il terzo è che la pirateria online ne favorisce la diffusione nel mondo. Netflix stessa sostiene che dove è disponibile il suo servizio, la gente si abbona perché costa poco. Laddove non arriva la pirateria prepara il terreno.

Partiamo dalla storia, evitandovi ovviamente fastidiosi sploiler. Il deputato del Partito Democratico Frank Underwood, capogruppo di maggioranza al Congresso, è la massima espressione della spregiudicatezza politica. Vuole conquistare sempre più potere, non denaro. Ha stabilito un patto di collaborazione con la moglie e si muove di conseguenza. "Se credete che io sia invincibile, vi state sbagliando. Non esiste un solo uomo sulla Terra che sia invincibile. Ecco perché io non sono solo", è una delle tante frasi a effetto che Frank rivolge allo spettatore.

House of Cards 2

Un episodio di House of Cards è una lezione di scienze politiche, di comunicazione, di storia delle istituzioni. Frank Underwood rappresenta ormai il paladino dell'ingiustizia, e per questo è dannatamente affascinante. Fa tutto con eleganza, con il sorriso dello squalo. È l'uomo che vorreste avere in squadra per vincere. A vostro rischio però di essere successivamente cannibalizzati dalla sua sete di potere.

Kevin Spacey si è ricamato il personaggio addosso solo come può fare un grande attore. Dialoga con se stesso, con gli altri, con lo spettatore. È al centro della scena. Lui tiene in bilico "il castello di carte". Basterebbe un soffio per mandare tutto all'aria, ma mano ferma e prestidigitazione fanno il gioco.

E poi la sua voce. Un tono piatto, affabile, morbido. In superficie tutto scorre placidamente, ma le parole hanno la stessa capacità di erosione di un fiume in piena. Senza contare quel rumore secco delle sue nocche sul tavolo per mettere un punto alle questioni. Bam, bam. E il suono che riverbera nelle sale del potere.

Frank Underwood in Call of Duty

Fin qui sembra un super uomo invincibile. Ma sono le sue debolezze a renderlo inevitabilmente simpatico. Trasgredisce con le cotolette di maiale, con le sigarette, con la console giocando agli sparatutto. E alla fine, quando pensi che esprima uno stereotipo di spietato senza scrupoli scopri che qualcuno può andare oltre.

"Frank non è ancora finita! Tu puoi ancora fare molto. Seducilo, conquistalo, e quando si fiderà di te strappagli il cuore e mettiglielo nelle sue fottute mani", dice la moglie Claire.

Se non siete abbonati Sky, su Cielo stasera alle 23.00 andranno in chiaro i primi due episodi della prima prima stagione. In alternativa a pagamento c'è anche Sky Online, che potete provare per due settimane con 1 euro di spesa.

House of Cards
House Of Cards - Stagione 01 (4 Dvd) House Of Cards – Stagione 01 (4 Dvd)
House Of Cards - Stagione 01 (4 Blu-Ray) House Of Cards – Stagione 01 (4 Blu-Ray)
House of cards (ebook) House of cards (ebook)