Streaming e Web Service

Huawei Video, il servizio streaming con film e serie TV

Huawei Video, il nuovo servizio streaming di video-on-demand del colosso cinese, sbarcherà in Italia il prossimo autunno. Si parla di una selezione di film, serie TV, short clips, sport e documentari al prezzo di 4,99 euro al mese – il primo sarà gratuito.

Il country manager di Huawei Italia, Thomas Miao, spiega oggi sulle pagine de "L'Economia" del Corriere della Sera che al momento è stato avviato un Beta test, ma non bisogna fare paragoni con Netflix perché "loro producono contenuti, noi li cerchiamo da partner selezionati". L'inserto del Corsera accenna a una potenziale partnership con Mediaset, anche se non vi sono ancora conferme ufficiali. Da ricordare inoltre che Huawei, sotto il profilo tecnico, è uno dei fornitori di TIM, Open Fiber e altri provider.

Huawei Video
Huawei Video

In effetti sulla pagina ufficiale di Huawei è presente una breve descrizione del servizio e il link per scaricare l'app omonima per i soli smartphone e tablet Huawei o Honor – anche se in futuro l'elenco dei terminali compatibili sarà ampliata. Inoltre come richieste minime vengono indicate la presenza dell'interfaccia utente EMUI 5.0 o superiore e la registrazione di un Huawei ID italiano o spagnolo. In questa fase il servizio prevede una gratuità di 60 giorni e la possibilità di fruizione con due dispositivi in contemporanea.

huawei video

"Noi pensiamo che la pubblicità durante i video non sia piacevole e per questo ti offriamo il servizio senza spot, ad un prezzo imbattibile e con iscrizione senza impegni. Vuoi guardare un film recente? Potrai noleggialo per 48 ore", si legge sulla pagina Web.

huawei
Via PC il link porta a questa pagina Web

Il progetto "Huawei Video" è stato annunciato lo scorso autunno in occasione dell'Eco-Connect Europe 2017" e sarebbe dovuto essere inaugurato tra febbraio e marzo 2018. Ai tempi il vice presidente Europe, Jaime Gonzalo, parlò di un servizio esclusivo per dispositivi mobili caratterizzato da un'offerta gratuita con restrizioni e un'altra a pagamento. Non è chiaro quindi se in autunno verrà mantenuta la stessa strategia.

Prima prova della Beta

Abbiamo attivato la prova gratuita di due mesi attraverso un P20. Una volta effettuato il log-in con il proprio Huawei ID, che ricordiamo deve essere necessariamente localizzato in Italia o Spagna, si ha immediatamente accesso al servizio semplicemente avviando l'applicazione Video, solitamente preinstallata negli smartphone e nei tablet dell'azienda cinese.

Screenshot 20180806 135012
Screenshot 20180806 123845
Screenshot 20180806 123959

Aperta l'applicazione, ci si ritrova davanti a una schermata nella quale è possibile cliccare sulla scritta "Attiva i due mesi di prova", così come potete vedere negli screen inseriti nell'articolo. Come sempre avviene in questi casi, occorre necessariamente associare una carta per il pagamento (anche prepagata), nonostante non venga addebitata alcuna cifra.

L'interfaccia appare estremamente intuitiva. Sulla home vengono posizionati i contenuti in evidenza e non manca la stringa di ricerca per esplorare il catalogo. Quest'ultimo, come prevedibile vista la fase di Beta test, non è particolarmente ricco. Sono presenti alcune serie-TV (Saving Hope, Rookie Blue, Bitten), dei documentari e alcuni approfondimenti di stampo sportivo (come quelli dedicati a Neymar, Francesco Totti, Romelu Lukaku).

Screenshot 20180806 134521

La risoluzione massima dei contenuti, almeno allo stato attuale, sembra essere il Full-HD, con alcuni che invece si fermano all'HD. Il servizio adegua automaticamente la qualità in base alla velocità di connessione, ma questo non impedisce di poterla selezionare manualmente. C'è la funzionalità di download, ma per adesso non è attiva.

Leggi anche: Portale streaming Disney: Marvel e Star Wars in esclusiva

Infine, per quanto riguarda la lingua, alcuni contenuti sono in italiano mentre altri in inglese. Occorre ovviamente attendere l'arrivo della versione definitiva di Huawei Video per poter esprimere un giudizio su questo aspetto. L'applicazione appare comunque già fluida, e la gestione dello streaming stabile.

Screenshot 20180806 134438
Screenshot 20180806 134541
Screenshot 20180806 134456

In ogni caso, non sarà semplice per Huawei entrare in un mercato nel quale operano colossi come Netflix e Amazon (e altri dello stesso peso entreranno in gioco a breve, vedi Disney). La chiave per l'azienda cinese potrebbe essere quella di sfruttare la propria base d'utenza garantita dalla posizione raggiunta nel settore dei dispositivi mobili. Insomma, si prennuncia una battaglia a colpi di serie-TV.


Tom's Consiglia

Huawei P20 Pro, attuale smartphone top di gamma dell'azienda cinese, è disponibile all'acquisto attraverso Amazon con oltre 200 euro di sconto rispetto al prezzo di listino.