Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
e-Gov

Hyperloop: treno super veloce ma senza bagni e finestre

Sono finalmente disponibili i dettagli di Hyperloop, il treno super veloce che dovrebbe essere in grado di raggiungere i 1.102 km/h e portare i pendolari da Los Angeles a San Francisco in 35 minuti (614 chilometri), a un costo di 20 dollari a persona. Elon Musk, il brillante cofondatore di PayPal e Tesla Motors, aveva promesso di vuotare il sacco il 12 agosto su questo progetto e ha mantenuto la parola.

Le informazioni già note si arricchiscono quindi di dettagli succulenti. La ferrovia sulla quale viaggerà il super treno non avrà veri e propri binari, ma un tubo a bassa pressione – che si estenderà ininterrottamente tra le due città da collegare – montato su piloni distanziati circa 100 metri. L'intero sistema, assicura l'ideatore, sarà a prova di terremoto: i piloni saranno costruiti con ammortizzatori in grado di gestire le scosse sismiche più potenti.

Il progetto

Musk ha spiegato che la bassa pressione serve per ridurre l'attrito. I convogli infatti sono capsule che vengono "sparate" nel tubo, all'interno del quale galleggiano su cuscinetti d'aria procedendo ad altissima velocità. Per muoversi aspirano l'aria presente nei tubi dalla parte frontale mediante un potente compressore a batteria e la espellono da quella posteriore, dando così la spinta sufficiente per non perdere velocità all'attrito con l'aria. Il sistema in buona sostanza è quello dei super condotti pneumatici, che è noto da tempo ma di cui nessuno ha finora dimostrato l'applicabilità pratica.

L'intero sistema dovrebbe essere autoalimentato dalle celle solari montate sulla parte superiore del tubo di transito, che secondo i calcoli dovrebbero generare più del doppio della quantità di energia necessaria per farlo funzionare. Nel progetto alfa figurano poi le ruote, che serviranno a velocità ridotta, ovvero principalmente quando il convoglio entrerà in stazione.

###old2480###old

Tutto molto entusiasmante, ma il viaggio non si prevede tanto confortevole per i 28 passeggeri che popoleranno ciascuna vettura. Saranno seduti in posizione parzialmente reclinata e saldamente assicurati ai sedili per tutto il viaggio mediante cinture di sicurezza. Non sono stati previsti i servizi igienici, anche perché non ci si può alzare dai sedili. In compenso ci si può distrarre con il sistema di intrattenimento in-transit e con i video proiettati sulle pareti, ovviamente prive di finestre. Incontinenti e claustrofobici sono avvisati.

Vietato alzarsi, tanto non c'è la toilette

Nelle ore di punta si potrà "sparare" nel tubo una capsula ogni 30 secondi (3360 passeggeri all'ora), in modo da mantenere una distanza di 37 chilometri circa l'una dall'altra. Il limite per il bagaglio è di 50 chili.

E se si verifica un'emergenza? Le capsule trasportano una quantità d'aria sufficiente per mantenere la cabina pressurizzata, e non mancano le maschere di ossigeno. Se necessario, le ruote possono essere usate per portare le capsule fuori pericolo. Pronti a comprare il biglietto?