e-Gov

I PC: il cuore hi-tech del controllo del traffico aereo

Pagina 2: I PC: il cuore hi-tech del controllo del traffico aereo

I PC: il cuore hi-tech del controllo del traffico aereo

Quali sistemi operativi vengono usati sui computer deputati al controllo del traffico aereo?

Claudio Biagiola, responsabile della torre di controllo di Milano Linate, ci spiega che "i computer dell'ENAV sono basati su sistemi operativi open, fra cui anche Linux. Ci sono poi i server collegati ai radar, che usano sistemi particolari (di cui parliamo più avanti, N.d.R.) che permettono di vedere sullo schermo ciò che succede in aria".

L'aggiornamento tecnologico in quali tempi avviene?

"Le tecnologie sono all'avanguardia – spiega Biagiola – perché il trasporto aereo guarda sempre avanti di 30 anni. L'avanzamento e la ricerca tecnologica devono essere per forza all'avanguardia perché il prospetto è talmente ampio che noi lavoriamo oggi a quello che verrà fatto fra 10 o 15 anni.

Inoltre la dotazione a terra deve essere adeguata alla tecnologia che troviamo sugli aerei, perché ovviamente sia la torre di controllo sia l'ACC lavorano a stretto contatto con gli aeromobili. Se loro sono avanzati, a terra non si può essere un passo indietro, se si vuole un risultato ottimale.

La sala server dell'ACC di Milano Linate

Gli aggiornamenti tecnologici ovviamente sono programmati e testati ampiamente prima di renderli operativi. Per esempio, adesso si sta mettendo in campo il data link, un sistema che permetterà di eliminare i passaggi a voce fra il controllore di volo e il pilota, e farli solamente via computer. Il sistema è allo studio da tempo, adesso è giunto alla fase finale.

Inoltre, tutto ciò che viene introdotto di nuovo viene prima testato in sale idonee, come quelle di addestramento, e viene validato e messo in uso solo quando c'è la garanzia che tutto funzioni ottimamente. Oltre tutto i controllori vengono addestrati con un determinato sistema, e qualsiasi aggiornamento deve essere preventivamente insegnato mediante gli appositi corsi periodici".