Home Cinema

IDF Fall 2008: Intel e Dreamworks per i film in 3D

Intel si sta impegnando parecchio per promuovere l'esperienza 3D al cinema e, potenzialmente, anche a casa. In partnership con Dreamworks, Intel ha annunciato la nuova tecnologia INTRU3D che aiuterà le case cinematografiche fornendo loro gli strumenti necessari per produrre video e film 3D all'avanguardia. Entro il 2009 tutti i film d'animazione della Dreamworks dovrebbero essere disponibili anche in 3D.

L'esperienza della visione in 3D è molto coinvolgente e simpatica, sebbene non ancora perfetta. Bisogna ancora indossare gli speciali occhialini, inoltre nelle aree del video ad alto contrasto si nota un effetto ghosting.

Ci sono comunque circa 5.500 cinema già predisposti alla visione 3D tramite la tecnologia Real D Cinema. Nonostante Intel sia determinata a far entrare il 3D anche nelle case, nelle scuole e in ogni dispositivo, l'obbligo di indossare tuttora gli occhiali appare un limite evidente.

Per la cronaca, Real D Cinema funziona usando un singolo proiettore che proietta sullo schermo immagini alternate, per l'occhio sinistro e quello destro. Queste immagini sono stato polarizzate circolarmente, ovvero con le immagini intese per l'occhio sinistro polarizzate al contrario e viceversa; lo spettatore indossa anch'esso occhiali con lenti polarizzate allo stesso modo. Il proiettore ha un'alta risoluzione e un elevato frame rate, in modo da ridurre motion blur, flicker e ghosting.

Non sono disponibili ulteriori dettagli su INTRU3D di Intel, ma chissà che Larrabee non giochi una parte importante anche in questa tecnologia?