Sicurezza

Il Royal Baby contagia il mondo a suon di malware

Il neonato erede al trono inglese ha scatenato una nuova ondata di malware e spam. Come sempre, fa notare Kaspersky, gli eventi che attirano il grande pubblico vengono sfruttati con il massimo tempismo dai criminali digitali, sempre attenti a cogliere ogni occasione.

Ecco quindi l'usuale proliferare di mail per restare aggiornati sul lieto evento contenenti link pericolosi, aggiornamenti sospetti sui vari social network e altro. C'è (c'era) per esempio il link "Watch the hospital-cam", che prometteva l'improbabile accesso alle webcam dell'ospedale.

È nato un nuovo portare sano di malware

Con una semplice ricerca gli esperti di sicurezza hanno rilevato che il collegamento rimanda, dopo alcuni passaggi, a un URL pericoloso che usa il "Blackhole Exploit Kit" – capace d'infettare l'incauto visitatore "al volo", in particolare con il "Trojan-Downloader.JS.Expack.aiy".

Qualche lettore potrebbe sorridere di fronte a questi fatti, ma bisogna ricordare che ogni giorno sono ancora tante le persone che finiscono vittima di attacchi del genere. Non tutti, dopotutto, sono consapevoli del fatto che a volte basta un click per prendersi un virus. E la colpa è un po' anche dei più esperti tra noi, che evidentemente non fanno abbastanza per aiutare ed educare le persone più a rischio.

Certo, basterebbe un po' di buon senso per capire che difficilmente da Facebook si finisce dritti dritti su un sito che mostra la stanza di Kate in diretta, o magari su una galleria fotografica con la giovane madre vicino al suo primogenito. Ma tant'è, il buon senso non è mai stato abbondante, e Kaspersky probabilmente fa bene a diramare questi avvisi.