e-Gov

Il TAR del Lazio annulla la sanzione antitrust contro Ryanair e Wizz Air per il bagaglio a mano

Ryanair e Wizz Air sono nuovamente legittimate a consentire il trasporto gratuito a bordo di una sola borsa piccola (40 x 20 x 25 cm) da collocare esclusivamente nello spazio sottostante i sedili. Il Tar del Lazio, come spiega Il Fatto Quotidiano, ha infatti annullato le sanzioni Antitrust inflitte a febbraio alle due compagnie low-cost.

La vicenda era esplosa nell’autunno 2018 con l’annuncio di Ryanair e Wizz Air di un radicale cambio tariffario che avrebbe costretto i passeggeri a un esborso aggiuntivo per portare borse e trolley in cabina. Ryanair avrebbe applicato dai 6 ai 25 euro in più a seconda delle opzioni e Wizz Air dai 5 ai 25 euro.

antitrust law monopoly competition hammer paper and money market trust lawsuit vector

Ai tempi l’AGCM intervenne immediatamente chiedendo una sospensione della nuova policy – che sarebbe dovuta entrare in vigore dal primo novembre 2018. Dopodiché a inizio 2019 fece scattare una sanzione a carico di Ryanair e Wizz Air rispettivamente per 3 e 1 milione di euro.

“Dall’istruttoria è emerso che corrisponde alle abitudini di consumo della quasi totalità dei passeggeri viaggiare con un bagaglio a mano grande al seguito”, puntualizzò il Garante. “Inoltre, il bagaglio a mano costituisce un elemento essenziale del servizio di trasporto aereo e il suo trasporto deve essere permesso senza sostenere alcun costo aggiuntivo. Infatti, anche sulla base della normativa europea in tema di trasporto aereo, i supplementi prevedibili ed inevitabili devono essere ricompresi nel prezzo del servizio base presentato sin dal primo contatto e, quindi, non possono essere separati da questo con la richiesta di somme ulteriori”.

La richiesta di supplemento si sarebbe configurato, secondo l’AGCM, come un aumento del prezzo del biglietto in modo non trasparente dovuto allo scorporo dalla tariffa di un servizio essenziale, “prevedibile e inevitabile per la quasi totalità dei passeggeri”. Insomma, sarebbe stato un “inganno per i consumatori” poiché “il prezzo da pagare alla fine del processo di prenotazione” sarebbe sempre stato superiore alla tariffa che viene presentata all’inizio del processo.

Adesso però il TAR del Lazio ha riconosciuto ogni ragione alle compagnie e annullato ogni sanzione. Ryanair e Wizz Air sostengono infatti la totale libertà tariffaria e commerciale, nonché il fatto che un bagaglio grande non può essere considerato indispensabile, al contrario di quelli piccoli dedicati agli effetti personali (documenti, cellulare, beauty, laptop, etc). Inoltre vi è il tema degli ingombri dei trolley, che sarebbero di difficile gestione in cabina.