Tom's Hardware Italia
Telco

Iliad ha denunciato Vodafone: avrebbe ostacolato la portabilità dei numeri nell’estate 2018

Iliad ha denunciato Vodafone al Tribunale Civile di Milano per aver ostacolato la portabilità dei numeri dei clienti.

Iliad si è rivolta la Tribunale Civile di Milano per presunte condotte illecite attuate nei suoi confronti da Vodafone Italia nel periodo compreso tra luglio e settembre 2018. L’agenzia stampa Radiocor riporta che il nuovo operatore mobile ha fatto richiesta di 500 milioni di euro danni. L’accusa nei confronti del concorrente è di aver evaso in ritardo le richieste di portabilità del numero impiegando in alcuni casi anche settimane – quando le norme prescrivono massimo 3 giorni. Inoltre Iliad si sarebbe trovata in una situazione di grave difficoltà nel tentare di giustificare i fatti di fronte ai clienti, pur non avendone responsabilità diretta.

Vodafone oggi ha risposto che quella di Iliad “è una iniziativa totalmente strumentale nel merito e priva di ogni fondamento. Siamo sereni sulla correttezza del nostro operato che difenderemo nelle sedi opportune”.

Bisogna ritornare ai primi di giugno 2018 per comprendere la vicenda. Dopo la presentazione stampa del 29 maggio molti clienti passati a Iliad iniziarono a segnalare la difficoltà di godere della portabilità del numero e a fine agosto l’AGCOM fu costretta persino ad aprire un tavolo di confronto con gli operatori per risolvere la questione. A seguito di quest’ultimo gli operatori aumentarono la capacità di gestione di portabilità giornaliera; Vodafone nello specifico passò da 30mila a 33mila.

Oggi Iliad denuncia anche una presunta poca trasparenza delle strategie winback volte a recuperare clientela. Un tema caldissimo che recentemente ha attirato lo sguardo dell’Antitrust – il procedimento è in corso.