Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
e-Gov

Intel Core 2 Duo

Pagina 11: Intel Core 2 Duo

Intel Core 2 Duo

Che cos’è:

Processori Core 2 Duo T5000/7000, Core 2 Duo E6000/Q6000 per computer portatili e desktop.

Perchè li abbiamo scelti:

Potete immaginare il caldo dibattito che ha acceso ogni prodotto incluso in questa lista; specialmente nella scelta della Top Ten definitiva. Per i Core 2 Duo, non c’è mai stata discussione e nessuno in redazione ha proposto un vincitore diverso per questa classifica.

Se fate mente locale, non c’è stata nessun’altra tecnologia hardware che ha avuto un impatto simile nel corrispettivo campo o nell’industria in generale. Il processore Core 2 Duo ha riportato Intel in cima alla classifica delle prestazioni con un buon margine, fornendo anche consumi ridotti e, cosa più importante, restaurando la credibilità di Intel. Il microprocessore in questione è basato sull’architettura Core ed è la scelta da fare all’acquisto di un pc notebook o desktop attuale.

core 2 duo and 965 chipset

Il fatto Intel sia stata capace di lanciare due CPU quad-core basate sull’architettura Core dimostra il progresso fatto dall’azienda in meno di dodici mesi. Effettivamente, avrete il doppio delle prestazioni a un prezzo meno elevato rispetto a un anno fa. Congratulazioni a Intel per uno dei ritorni più convincenti sulla scena industriale mai visti fino ad ora.

Che sarà di AMD? È un’ovvia domanda che molti si pongono, ed ecco la nostra risposta.

Noterete che abbiamo escluso la serie Xeon 5100/5300,
basata sui Core 2 Duo, dalla nostra classifica. La semplice ragione è che, sebbene disponibile anche in veste quad-core, la serie 5100 non mette in dubbio la leadership dell’AMD Opteron tanto quanto ha fatto il Core 2 Duo sull’Athlon 64 X2 e i Turion 64
X2. Molti acquirenti di server e workstation devono valutare i processori caso per caso ed è indubbiamente chiaro che in questo momento il processore Opteron rimane ancora la migliore scelta per diversi campi d’uso. Gli Xeon 5100/5300 sono un enorme balzo in avanti per Intel, ma i Woodcrest/Clovertown non si distanziano abbastanza dalle CPU Opteron.

Nel settore desktop, le proposte X2 e FX di AMD non sono assolutamente male. Non sbaglierete ad acquistare un prodotto simile, ma non è il meglio che potrete acquistare. L’azienda ha recentemente annunciato le versioni a 65 nm affermando che consumano meno dei Core 2 Duo, tuttavia non sono disponibili in volumi, tanto che non abbiamo potuto ricevere un sample per verificare con mano l’effettivo valore di questi annunci.

Il QuadFX è una tecnologia che molti di voi avrebbero voluto vedere tra

Le dieci delusioni tecnologiche del 2006. Non l’abbiamo fatto perchè il Quad FX è una tecnologia dal potenziale sicuro, ma il suo tempo non è ancora arrivato.

Che cosa significa per voi:


Viviamo un periodo di fermente nel mercato dei processori. Non confondetevi: i Core 2 Duo sono la ragione per comprare un nuovo PC, non Windows Vista.

Pronostico per il 2007:

Il prossimo anno sarà meno eccitante per quanto riguarda Intel. Vedremo nuovi modelli quad-core, ma i dual-core basati sull’architettura Core rimarrano la scelta mainstream per il mercato desktop. I processori mobile saranno aggiornati a FSB800 nel secondo trimestre, per rendere l’esperienza con Windows Vista migliore. Intel
introdurrà il processore a 45 nm “Penryn” (la seconda generazione dell’architettura Core) nel tardo quarto trimestre e siamo convinti che questi processori consumeranno meno energia, mentre si comporteranno meglio della prima generazione Core. Le prestazioni in virgola mobile dovrebbero subire un notevole incremento.

Il 2007 sarà l’anno in cui AMD intensificherà le novità per desktop e notebook. Aspettatevi oltre al nuovo dual-core “Kuma” anche i quad-core “Agena”/”AgenaFX” per metà anno prossimo. Queste soluzioni dovrebbero superare i processori Core nel rapporto prezzo/prestazioni. La tecnologia della neo-acquisita ATi sarà la chiave per completare un aggiornamento delle piattaforma Turion X2 con la memoria DDR2-800. Non sorprendetevi se AMD svelerà nuovi processori mobile a 65 nm per la fine del 2007.