e-Gov

Intel, soldi e ricerca per mettere Atom nella auto connesse

Oltre al mondo della tecnologia indossabile e l'Internet delle cose Intel guarda con attenzione al settore delle automobili. Per questo l'azienda statunitense ha annunciato la disponibilità di una famiglia di prodotti hardware e software denominata "soluzioni In-Vehicle Intel" e ha annunciato ulteriori investimenti nel settore.

La famiglia di prodotti In-Vehicle Intel include una gamma di moduli di computing (Atom), uno stack integrato di sistema operativo più middleware e kit di sviluppo. "Riteniamo che il nostro approccio verso piattaforme standardizzate, basato su prodotti hardware e software integrati e validati, sia destinato ad abbreviare i tempi di sviluppo di soluzioni di infotainment di oltre 12 mesi e a ridurre i costi fino al 50%", ha affermato l'azienda. I primi prodotti disponibili sono progettati per sistemi IVI (In-Vehicle Infotainment) con funzionalità evolute di assistenza al guidatore, mentre i prodotti futuri mireranno a esperienze avanzate come la guida autonoma o le auto che si guidano da sole. 

Intel ha avviato un progetto di ricerca Personal Vehicle Experience destinato a identificare gli aspetti positivi e negativi riscontrati dai guidatori. L'obiettivo è scoprire che cosa si aspettano le persone dalle loro auto e in che modo queste possano diventare più adattabili e predittive e come possano interagire maggiormente con i guidatori e l'ambiente circostante. Intel ha anche istituito il progetto di ricerca Secure My Connected Car per identificare le sfide e le minacce delle auto connesse.

Nel 2012, la casa di Santa ha creato l'Intel Capital Connected Car Fund da 100 milioni di dollari per accelerare l'evoluzione tecnologica del settore automobilistico. L'investimento più recente del fondo è stato effettuato in ZMP, che si occupa dello sviluppo di piattaforme di guida autonoma e veicoli connessi con sensori, radar e videocamere, che saranno aspetti fondamentali per il futuro della guida.

Intel collaborerà con la propria sussidiaria Wind River nonché con Green Hills Software, Mobica, Symphony Teleca, QNX e XSe per offrire ai produttori di auto che adottano la piattaforma In-Vehicle Intel soluzioni e servizi che assicurino la possibilità di fornire rapidamente proposte personalizzate sul mercato.