e-Gov

Interfaccia-guidatore scrivibile

Pagina 4: Interfaccia-guidatore scrivibile

Interfaccia-guidatore scrivibile

Interfaccia-guidatore scrivibile

Il nuovo sistema Touch Pad della Siemens permette la navigazione del sistema informativo della macchina col semplice tocco di un dito.

Da qualche anno i processori di segnale digitale (DSP) più sofisticati ed economici sono tra i maggiori responsabili della maggior parte delle innovazioni tecnologiche, riguardanti l’interfaccia del guidatore. I complessi algoritmi DSP permettono un suono morbido e cristallino dello stereo, nonostante i rumori della strada e delle altre auto. I processori più efficienti e i software più moderni hanno reso i sistemi di navigazione più veloci e potenti, così che, per esempio, la Saab e le altre case automobilistiche di lusso, offriranno dei sistemi di navigazione basati sul web, che informeranno di eventuali incidenti, code o lavori in corso sul tragitto scelto. Comunque ci sono ancora molte tecnologie che non hanno preso il volo così in fretta, come per esempio i controlli per il riconoscimento automatico della voce che si sono rilevati inaffidabili o troppo difficili da gestire.


Uno dei maggiori punti dolenti delle interfacce-utente sulle macchine è proprio la mancanza di un sistema informativo user-friendly. Molti guidatori non hanno il tempo o la pazienza di utilizzare al cento per cento i vantaggi introdotti da questi dispositivi. I dispositivi di controllo spesso mancano di intuitività, il che rende frustrante programmare la musica o le opzioni dei CD o i controlli di navigazione avanzati.

Per esempio il sistema iDrive della BMW rimane sinonimo di difficoltà d’uso per molta gente. L’unica cosa che la BMW ha chiarito a riguardo, è che l’iDrive è un sistema di informazione per guidatori. Nemmeno il sito web o i rappresentanti della BMW sanno dare molte altre informazioni riguardo cosa sia, o come usarlo.

I costruttori di questi sistemi sono ben coscienti delle difficoltà di utilizzo dei loro dispositivi, e stanno facendo il possibile per apportare migliorie ai prodotti. Invece di manopole e bottoni, per esempio, ci si stà indirizzando verso l’utilizzo di sistemi TouchPad, utilizzabili come quelli installati sui computer portatili.

Siemens ha portato questo discorso un passo più avanti, sviluppando un sistema TouchPad che riconosce l’impronta del dito, come un PalmPilot PDA, ovviamente con la differenza che si usa un dito invece che una penna. Questo dispositivo riconosce le normali lettere e comandi scritti sul pannello col vostro dito.
Tracciare una riga diretta attraverso il display col vostro dito, può automaticamente impostare il navigatore per dirigervi lungo un determinato tragitto. Una ‘X’ può impostare il sistema per visualizzare il vostro sito internet preferito.

Nella modalità ‘cursore’ controllate il cursore stesso come se si trattasse di un computer portatile. L’idea, dice Siemens, è quella di migliorare la libertà di movimento all’interno del vostro sistema di navigazione senza essere pesantemente ostacolati da manopole e bottoni.

Gli altri venditori, come Delphi, Continental e Johnson Controls, stanno sviluppando interfacce simili.

Interfaccia-guidatore scrivibile

Il TouchPad della Johnson Controls offre al guidatore o al passeggero un modo vellutato di accedere ai sistemi di controllo.