Telco

Italia, paghi una fibra 100 Mega e se va bene vai a 54 Mbps

I servizi fibra in Italia mediamente si attestano sui 54 Mbps, e sono quindi ben lontani i 100 Mbps promessi dalle offerte commerciali, almeno secondo l'ultima indagine (Febbraio 2017) di SOSTariffe.it.C'è poco da sorridere nello scoprire la mappa della copertura della penisola frutto dell'analisi dei dati dell'Osservatorio Ultra Broadband di EY, dell'AGCOM e dello Speed Test di SosTariffe.it.

I comuni della Calabria svettano con una copertura del 56,7%, mentre al secondo posto c'è la Campania (41,02%) e poi la Toscana (36,62%). Fanalini di coda l'Abruzzo (2,58%), il Piemonte (2,44%) e il Trentino Alto-Adige (1,37%). In ogni caso le velocità medie sono comprese tra i 30,32 Mbps dell'Umbria e i 64,53 Mbps della Valle d'Aosta. Un dato sconcertante soprattutto se si considera che nella maggior parte dei casi si parla di abbonamenti 100 Mega.

Copertura Fibra Ottica le Regioni raggiunte
Copertura fibra dei Comuni

Insomma, sembra manifestarsi uno dei limiti dell'architettura fiber-to-the-cabinet che in molte zone si confronta con problemi di qualità delle reti in rame e distanze con armadi di strada e centrali.

Per altro solo l'1,68% delle località coperte vanta una velocità teorica massima di 200 Mbit/s, mentre soltanto nello 0,96% dei comuni studiati i provider offrono la possibilità di sfrecciare a 300 Mbit/s in download.

Fibra Ottica in Italia copertura e velocità
Copertura e velocità media

In verità solo il 13% degli utenti che ha utilizzato lo Speed Test di SosTariffe.it ha superato i 90 Mbit/s, e nessuno – in tutta la penisola – ha mai raggiunto 100 Mbit/s durante il test, per non palare dei 200 o 300 Mbit/s, assenti a tutti gli effetti. La velocità più elevata registrata dal tool è stata di 94,19 Mbit/s a Putignano, in provincia di Bari.

"Attualmente nel 16,28% dei comuni italiani oggetto dell'indagine (7.669) è attiva almeno un'offerta in fibra ottica, totalizzando 1.249 località", puntualizza SOS Tariffe. "Grazie ai Bandi Eurosud, che hanno incentivato al 70% l'espansione della fibra ottica nel Meridione, in Italia i comuni del Sud sono più coperti rispetto a quelli Centrali o Settentrionali".

Oggi il 14% dei comuni italiani dispone di offerte fibra, quindi circa 1.290, contro i 750 del 2015.

"D'altronde, l'osservatorio AGCOM di ottobre 2016 evidenziava che l'11,5% delle linee fisse italiane raggiungeva velocità superiori ai 30 Mbit/s (5,7% nel 2015, sempre dati AGCOM). A febbraio 2017 invece SosTariffe.it ha rilevato un 16,19% dei comuni analizzati con la possibilità di navigare a più di 30 Mbit/s", aggiunge il noto sito di comparazione tariffaria.

In sintesi, se da una parte il valore statistico dello Speed Test di SosTariffe.it è da prendere con le pinze – poiché non si basa su campione, dall'altra bisogna riconoscere che la fotografia prestazionale del paese è disarmante. Si paga per ottenere una 100 Mbps e si ottiene il 50% di velocità di download: questa non è trasparenza.