e-Gov

Italiani in vacanza: sempre attaccati allo smartphone

Ormai agosto è alle porte e nelle case degli italiani fervono i preparativi per trascorrere un meritato periodo di riposo lontano dallo stress cittadino. O almeno nelle case di chi se lo può permettere.

Per questo motivo ci siamo chiesti come stanno vivendo queste ore gli appassionati di tecnologia e soprattutto come si stanno preparando alle vacanze estive. Grazie ai dati forniti da Expedia abbiamo potuto scoprire qualche dato sulle abitudini dei "vacanzieri geek" e diverse altre curiosità.

Chissà se anche in questa isoletta c'è la connessione wireless…

Si parte dunque dalla fase di scelta della meta turistica, che avviene ancora tramite metodi tradizionali. Gli italiani preferiscono infatti decidere la destinazione seguendo i consigli degli amici (35%), mentre i social network influenzano la decisione soltanto nel 16% dei casi. In crescita l'uso delle recensioni di altri utenti online, usate dal 32% degli italiani.

Decisa la meta giunge il momento di prenotare tramite le agenzie di viaggio, i siti web dei tour operator e le varie applicazioni disponibili per smartphone e tablet, anche se in quest'ultimo caso si parla principalmente degli utenti che si rivolgono soprattutto ai viaggi last second.

Una volta scelta la destinazione si arriva nella località turistica, magari con una bella spiaggia attrezzata con la connessione WiFi, molto apprezzate dagli italiani. Infatti soltanto il 17% dei nostri connazionali evita di usarla, un primato in tutta Europa.

"Qui è tutto bellissimo, il mare è stupendo… Sembra una piscina!"

Ma cosa fanno i turisti italiani una volta connessi? Principalmente controllano le mail e navigano su Internet, ma non manca anche la condivisione di foto per fare invidia ai poveri tapini rimasti a casa e la pianificazione di attività da svolgere in vacanza.

Finita la vacanza si torna a casa e si passano le giornate a mostrare le foto delle vacanze ai propri amici, nella maggior parte dei casi direttamente dalla fotocamera o dallo smartphone (58%), mentre il 31% le condivide sui vari social network. Soltanto il 24% le stampa mentre il 20% le invia ai propri amici tramite mail o messaggi.

Un dato curioso riguardo le foto in costume sui social network. Il 36% non ne vuole sapere, il 39% al contrario non ha alcun problema mentre il 26% è favorevole ma solo se il soggetto ha scelto la posa e ha approvato la pubblicazione. Dopotutto, chi riuscirebbe mai a fare diventare verdi d'invidia i propri amici con un sorriso ebete o con la pancetta invernale in bella vista?