e-Gov

iTunes Radio mantiene le promesse senza troppa pubblicità

iTunes Radio, il nuovo servizio di streaming musicale gratuito di Apple, sembra avere le carte in regola per accendere la competizione con Spotify. Negli Stati Uniti è disponibile da ieri, in contemporanea con iOS 7. È compatibile con smartphone, tablet, PC e Apple TV grazie a iTunes 11.1. Da ricordare poi che è accessibile anche tramite Siri, il software di riconoscimento vocale integrato su iPhone e iPad.

Il concetto è semplice: l'utente può ascoltare tutta la musica che desidera a patto di accettare il passaggio di qualche spot audio. Al momento pare che il ritmo sia di 1 all'ora, ma è evidente la macchina pubblicitaria non sia ancora a pieno regime: nel tempo arriveranno nuovi inserzionisti.

iTunes Radio

Le funzioni a disposizione sono analoghe a quelle già viste su Pandora e altre piattaforme. La fruizione musicale non è passiva: il divertimento è quello di scoprire novità, condividere le proprie tracce preferite, commentare, fare community sulla musica anche tramite Twitter, Messages e Facebook.

Ecco quindi spiegato il successo della funzione "stazione radio". In pratica si possono ascoltare tutti i successi di artisti singoli (o band) ma anche accedere a contenitori tematici contraddistinti dal genere. Tutto questo porta poi alla possibilità di realizzare radio personali e farle ascoltare agli amici – c'è anche un tasto specifico per spedire il link della propria stazione. Il sistema poi è fatto in modo che sia possibile analizzare le preferenze dell'utente per poi sottoporgli novità o artisti in sintonia con i suoi gusti.

iTunes Radio

Gli abbonati a iTunes Match, la piattaforma musicale basata su cloud che permette agli utenti iCloud di avere la propria libreria musicale sempre con sé con una semplice sincronizzazione sui dispositivi, potranno godere di una versione senza pubblicità di iTunes Radio. Con un'unica spesa di 24,99 euro all'anno si avrà diritto all'esperienza musicale completa e senza interruzioni. Da ricordare infatti che per Spotify senza pubblicità vengono chiesti tra i 4,99 euro al mese (solo PC) e i 9,99 euro al mese (qualsiasi dispositivo). 

Bisogna riconoscere che i grandi appassionati di musica digitale, che magari già usano iTunes, si ritrovano fra le mani la comodità di un'unica piattaforma organica. È un valore aggiunto. Non resta che attendere lo sbarco di iTunes Radio anche in Italia.